Cagliari al settimo posto in Italia tra gli scali crocieristici: + 72,3% rispetto al 2016.

Boom di passeggeri: sono state circa 445.000 le persone che sono transitate nel porto cagliaritano ed hanno visitato la città. La performance di Cagliari trascina tutti i porti della Sardegna.

di Antonio Tore

Cagliari si colloca al settimo posto tra gli scali crocieristici italiani: a fine 2017 il balzo del capoluogo consentirà alla Sardegna di entrare nelle prime 10 regioni in merito al traffico delle navi da crociera in Italia.

Il rapporto di ricerca curato da Risposte Turismo verrà presentato il 6 ottobre a Palermo. I dati vengono diffusi dall’Italian Cruise Watch.

Alla fine dell’anno, saranno circa 445mila passeggeri movimentati (tra imbarchi, sbarchi e transiti), pari a un +72,3% rispetto al 2016. il risultato ottenuto da Cagliari permette alla Sardegna, di arrivare complessivamente a 613mila passeggeri, con un +29,4% grazie ai sei porti dell’isola (oltre a Cagliari, anche Olbia, che è il secondo scalo sardo e il dodicesimo a livello nazionale, Porto Torres, Alghero, Oristano e Golfo Aranci).

Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo afferma che “la Sardegna è un esempio particolarmente interessante. Infatti, tutte le regioni che precedono in classifica l’Isola, nel 2017 segneranno cali, in alcuni casi, anche molto rilevanti. In Sardegna, invece, il risultato raggiunto da Cagliari – che trova conferma anche nel consuntivo del primo semestre archiviato già con un +60% – permetterà non solo di compensare il calo di Olbia ma anche di trascinare la Regione su nuovi traguardi di cui beneficeranno anche altri porti dell’area mediterranea occidentale”.

 

Commenta!

quattordici − dodici =