Cagliari: arrestato un giovane maliano per furto di un cellulare

Nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio, gli Agenti della Squadra Volante hanno arrestato Lowe Aliew, 27enne, maliano pregiudicato per il reato di furto aggravato in concorso con persona al momento non ancora identificata.

di Antonio Tore

Nel pomeriggio di ieri il Centro Operativo ha diramato la nota che in Viale Monastir, presso un negozio di artigianato locale era stato consumato il furto di un cellulare di un dipendente da parte di due cittadini stranieri che, dopo il furto, sono fuggiti in direzione Piazza Sant’Avendrace.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno appreso che il dipendente, mentre era intento a servire due cittadini stranieri all’interno del negozio, uno dei due lo distraeva e l’altro si dirigeva verso la zona riservata ai dipendenti e, con gesto fulmineo afferrava un cellulare posto sulla scrivania, occultandolo nel giubbotto.

I due si erano poi allontanati di corsa verso la vicina Piazza Sant’Avendrace.

Gli altri equipaggi della Squadra Volante presenti sul territorio, hanno raggiunto la zona e, nella Via Riva di Ponente hanno notato e bloccato un giovane che corrispondeva perfettamente alle descrizioni somatiche e di abbigliamento fornite dalla vittima.

Identificato per Aliew Lowe, peraltro già noto agli operatori per diversi episodi criminosi e riconosciuto dagli stessi operatori tramite le testimonianze delle vittime e le immagini dei sistemi di videosorveglianza, come autore della tentata rapina ai danni della Pizzeria- Kebab (nel corso della quale aveva ferito con una bottiglia di vetro il titolare e il cameriere) di Via Barcellona e responsabile del furto di un cellulare ai danni del titolare di una bancarella della Fiera di Natale.

Al momento sono in corso le ricerche del complice.

Su disposizione del P.M. di turno, il giovane è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del processo con rito per direttissima previsto per la mattinata odierna.

 

 

Commenta!

17 − dieci =