Cagliari: un ganese arrestato per il furto di un cellulare da un’auto

Nel suo zaino trovati vari altri cellulari, una macchina fotografica e un tablet di cui non ha saputo fornire la provenienza.

di Antonio Tore

 

Intorno alle ore 12.00 di ieri, mentre la Volante di zona transitava nella via S. Avendrace all’incrocio con la via S. Gilla, la loro attenzione è stata richiamata da un cittadino che indicava un giovane di colore che si stava allontanando frettolosamente verso la Piazza S. Michele.

Il cittadino ha comunicato agli Agenti di aver appena assistito al furto di un cellulare da un’auto in sosta ed ha indicato il giovane straniero come colui che si era appena allontanato.

Gli Operatori hanno proceduto immediatamente a fermare il giovane e hanno rinvenuto lo smartphone oggetto del furto poiché fuoriusciva dalla tasca del giubbotto.

Il cittadino che ha indicato l’uomo, essendo anche conoscente del proprietario del cellulare, faceva squillare il telefono per confermare definitivamente la provenienza dello stesso da un’auto in sosta a poche decine di metri e di proprietà di un venditore ambulante del mercatino rionale.

Lo straniero fermato. identificato per  Sule Muhamed Abubakar,  24enne di nazionalità ganese, è risultato essere uno dei numerosi alias usati dal medesimo in Italia per i quali ha numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Nello zainetto in possesso dell’uomo, sottoposto a perquisizione, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato: nr. 1 cellulare Asus Zenfone con scheda sim; nr. 1 Tablet Lenovo senza scheda sim; nr. 1 cellulare Brondi mod. Duke; nr. 1 macchina fotografica Canon; nr. 1 cellulare marchiato Vodafone mod. VFD500; nr. 1 cellulare Huawei mod. ALE121 P8 con scheda sim e nr. 1 scheda micro SD da 16Gb marca Kingstone, tutti oggetti di sospetta provenienza furtiva dei quali l’uomo non ha saputo fornire alcuna giustificazione sul possesso.

L’intervento degli Operatori si è concluso dopo aver identificato il proprietario dell’auto dalla quale è stato asportato il cellulare ed al quale in sede di denuncia lo stesso è stato restituito, mentre il ABUBAKAR, su disposizione del Magistrato di Turno, è stato tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del processo con rito per direttissima previsto nella mattinata.

Commenta!

uno × due =