Cagliari, unica regola: non si parla in italiano

Dal 2009 il Cagliari Free Language Network coordina gruppi di conversazione in inglese, francese, spagnolo e tedesco. Un’occasione unica per mettere in pratica una lingua straniera, davanti ad un caffè

di Daniela Puggioni

Un bar accogliente ed una lingua da utilizzare. La ricetta del Cagliari Free English Network è molto semplice eppure, da anni ormai è la soluzione vincente per chi vuole far pratica con la lingua inglese.

Dal lontano 2009, quando Emilio Spanu, al ritorno da un soggiorno in America, portò in città questa nuovo approccio alle lingue straniere, tantissimi a Cagliari hanno partecipato agli incontri del primo grande gruppo anglofono gratuito.  Accanto ad esso sono sorti poi altri gruppi paralleli, Hispanohablantes en Cagliari per la lingua spagnola, Le Club de Conversation Française per quella francese, Deutschesprachiger Stammtisch Cagliari per la lingua tedesca, attualmente attivi, i gruppo di italiano per stranieri, russo, portoghese e sardo, attualmente fermi. A gestire oggi il gruppo Facebook e l’organizzazione degli appuntamenti  sono Roberto “Bobo” Meloni, designer, e Stefania Giovanrosa, laureata in Lingue ed appassionata  di viaggi e culture straniere.

I partecipanti sono tanti e tutti provenienti da realtà diverse.

Arrivano da tutta l’area metropolitana e talvolta anche dall’estero. C’è lo studente appena rientrato dal progetto Erasmus che non vuole perdere il bagaglio di lessico appena conquistato, c’è chi pianifica una svolta lavorativa all’estero, c’è chi ha vissuto tanti anni fuori dall’Italia e vuole incontrare persone con cui riportare alla luce una lingua un pochino arrugginita e c’è chi è semplicemente un appassionato di lingue e viaggi in cerca persone con cui condividere gli stessi interessi. Spesso anche diversi stranieri arrivano agli incontri attraverso i social, in cerca di nuovi conoscenti in città.

Tanti sono stati i locali cagliaritani ad ospitare l’iniziativa nel corso degli anni ma attualmente  i cosiddetti “meeting” trovano posto tra i tavoli del Lima Lima, bar e birreria di Villanova, il mercoledì e la domenica.
La regola è una sola ma molto chiara: vige il divieto assoluto di parlare in italiano.

Attenzione però, non si tratta di corsi di lingua. Non importa se ci si trova ad un livello elementare oppure ad un livello avanzato, l’importante è conoscere una base sufficiente per poter intraprendere una conversazione. Tra un buon caffè ed una chiacchierata, la pratica della lingua porterà irrimediabilmente i partecipanti a rompere la timidezza e fare pratica di una lingua che molti, probabilmente hanno imparato solo sui libri di scuola.

Il prossimo incontro, dedicato alla lingua inglese sarà domenica 7 Ottobre alle ore 19. Una buona occasione per migliorare il proprio inglese e conoscere nuove persone, sorseggiando una bevanda al tavolino del bar.

Commenta!

dieci − 7 =