E’ emergenza meteo. Ancora temperature che superano i 40 gradi sino a mercoledì.

L’allerta caldo rimane in essere sino a mercoledì 9 agosto. I valori elevatissimi delle temperature mettono a rischio la salute dei cittadini. La protezione civile si prodiga per diramare raccomandazioni e precauzioni.

di Annalisa Pirastu

L’allerta caldo rimane in essere sino a mercoledì 9 agosto. I valori elevatissimi delle temperature mettono a rischio la salute dei cittadini. La protezione civile si prodiga per diramare raccomandazioni e precauzioni.

Le temperature record non risparmiano quasi nessuna parte della Sardegna con il superamento certo delle temperature di 40 gradi nelle zone interne della Sardegna Meridionale e Occidentale.

Le norme di comportamento raccomandate dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono sempre le stesse: – non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto ad anziani, bambini piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti; – in casa, proteggersi dal calore con tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi.

Se usate un ventilatore non indirizzatelo direttamente sul corpo; – bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina. In generale, consumare pasti leggeri; – indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all’aperto evitando le fibre sintetiche. Se è con voi una persona in casa malata, fate attenzione che non sia troppo coperta.

Dopo le recenti morti di alcune persone a causa di colpi di calore c’è massima allerta per cercare di prevenire avvenimenti simili.

 

Commenta!

1 × uno =