Forestas: al vaglio  correzione del contratto dei dipendenti

Incontro  in Consiglio Regionale, Il centrosinistra ritiene necessario un confronto approfondito, con tutti i sindacati rappresentativi, per valutare, nei tempi più brevi, un adeguamento dello strumento contrattuale che trovi diffusa, se non unanime, condivisione tra le parti. Per la maggioranza infatti è essenziale trovare soluzioni condivise per rendere più forte qualsiasi genere di risultato

 redazione

Nel corso di una riunione di maggioranza, che si è svolta oggi a Cagliari, nel Palazzo del Consiglio regionale, alla presenza dell’assessore del Personale, Filippo Spanu, e dei vertici  politici dell’assessorato della Difesa dell’Ambiente e di Forestas, sono state affrontate le criticità legate all’organizzazione dell’Agenzia e alle necessarie e possibili correzioni del sistema contrattuale attualmente in vigore.

Durante l’incontro l’assessore Spanu ha evidenziato come le problematiche, che sussistono da molti anni, non devono essere affrontate in modo superficiale in quanto soluzioni non ponderate potrebbero causare gravi danni al personale o ripercussioni alla sostenibilità economica e finanziaria dell’Agenzia.

Per questa ragione il centrosinistra ritiene necessario un confronto approfondito, con tutti i sindacati rappresentativi, per valutare, nei tempi più brevi, un adeguamento dello strumento contrattuale che trovi diffusa, se non unanime, condivisione tra le parti. Per la maggioranza infatti è essenziale trovare soluzioni condivise per rendere più forte qualsiasi genere di risultato.

A tal fine si è deciso che la Giunta avvii nei prossimi giorni un Tavolo politico sindacale per pervenire rapidamente a tale tipo di accordo che riguarda attualmente più di 5 mila dipendenti, ora inquadrati nel contratto collettivo nazionale di lavoro degli operai idraulico forestali. Intanto, al fine di rispondere alle più immediate criticità emerse negli ultimi mesi, è in una fase finale l’iter di approvazione del Piano di Reclutamento dell’Agenzia che consentirà, relativamente al problema dell’assegnazione delle mansioni superiori, di definire un numero adeguato di posizioni, e garantirà l’accesso di nuove figure professionali, indispensabili per lo svolgimento delle attività d’istituto. 

Il Coran, inoltre, nei prossimi giorni provvederà alla convocazione del tavolo contrattuale per dare attuazione alla legge, approvata dal Consiglio regionale lo scorso 5 dicembre, che prevede per il personale di Forestas l’adeguamento contrattuale con conseguenti incrementi retributivi per gli anni 2016-2018 in linea con quelli applicati nel  comparto Regione.

Commenta!

diciotto − 5 =