Guide turistiche nazionali: il TAR del Lazio dice NO a Franceschini

Il decreto Franceschini prevede che in ogni Regione,  per  numerosi  siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico di cui è stato stilato un elenco,  occorra una specifica abilitazione  che devono conseguire  anche le guide turistiche abilitate  

di Roberto Copparoni

Con una recente sentenza il Tar de lazio ha accolto il ricorso di numerose guide, fra cui anche alcune che hanno conseguito il titolo in Sardegna, che contestavano la validità del Decreto Franceschini.   Il ricorso   chiedeva appunto l’annullamento dei famosi DM applicati alla legge sulla guida nazionale che prevedeva un elenco di siti regionali per i quali ci sarebbe voluta una nuova abilitazione per poter esercitare il mestiere di Guida turistica.  Quindi alle guide già in possesso di abilitazione alla professione veniva di fatto vietato di esercitare il proprio mestiere in numerosi siti in tutte le regioni stabiliti  dal Ministero.

Tutto questo avrà delle ripercussioni in tutta Italia, poiché questa sentenza non potrà essere disattesa da nessuno. Anche la Regione Sardegna dovrà tenere conto di quanto stabilito dal Tar che sicuramente farà discutere gli operatori di settore per molto tempo.

 

Commenta!

1 × 4 =