“I tesori nascosti del rock sul palco del Jester Club”

Venerdì 30 Novembre, gli Orange Mood porteranno un volto inusuale del grande rock degli ultimi 50 anni

di Daniela Puggioni

Come nella più tipica tradizione rock, dalla condivisa passione musicale di quattro musicisti ecco costruirsi, canzone dopo canzone, prova dopo prova, una band.

Sono passati ormai quasi dieci anni da quando gli Orange Mood hanno cominciato a suonare insieme ed esibirsi nei più conosciuti locali cagliaritani. Nonostante il tempo che passa e tante modifiche alla formazione, la band continua a proporre la propria visione del rock al pubblico della città.

Sono Fabio Cuccu, voce e piccole percussioni, Matteo Carcangiu, chitarra e voce, Alessandro Atzori, batteria e Davide Sardu, fonico e bassista. Le sonorità che caratterizzano il repertorio del quartetto sono legate al rock e al pop, ma abbracciano la simbiosi tra questi due generi dai lontani anni ’60, quando i Beatles rivoluzionavano la musica, attraversando le sperimentazioni di Led Zeppelin, Cream, David Bowie, Nirvana, fino ai più recenti A perfect circle. La proposta musicale degli Orange Mood è sentimentale, ed ogni canzone rappresenta gusto e preferenze dei membri della band, ma anche una scelta molto specifica. Non si tratta infatti dei più grandi successi internazionali, quelli conosciuti a tutto il grande pubblico, ma di brani ricercati, scovati tra le più impolverate pagine del rock. Sono pezzi di nicchia, quasi dimenticati dal palcoscenico ma che offrono una percezione inusuale dei grandi artisti del rock degli ultimi 50 anni.

Il prossimo venerdì 30 Novembre si esibiranno al Jester Club, in via Roma 257, in una veste del tutto nuova. Negli ultimi anni infatti, le esibizioni della band sono state caratterizzate da un sound acustico, spesso in formazione ridotta. Questa volta invece, la band al completo proporrà il suo repertorio pop – rock completamente in elettrico.

Appuntamento alle ore 22, con cucina aperta dalle ore 21. Ingresso con tessera CSAIN.

 

Commenta!

5 × 3 =