Identificato l’uomo trovato morto al Poetto

Si tratta di un uomo di 51 anni, nato ad Uras, che viveva in una roulette nell’ex camping del Margine Rosso a Quartu Sant’Elena. Si tratterebbe di omicidio.

di Antonio Tore

Il cadavere di Fabrizio Statzu è stato trovato da un operaio addetto alla manutenzione nell’ex camping di Margine Rosso, al Poetto di Quartu.

I carabinieri di Quartu e del nucleo investigativo del comando provinciale stanno ricostruendo la dinamica dell’accaduto.

Le prime ricostruzioni fanno ipotizzare che Statzu sia stato investito volontariamente da un’auto,  forse a seguito di qualche diverbio e discussione.

Un uomo di 27 anni di nazionalità sudanese è stato fermato e interrogato dagli inquirenti. Secondo le prime  ricostruzioni, sarebbe stato lui alla guida dell’auto che ha travolto l’uomo e avrebbe poi tentato di allontanarsi dalla zona. L’uomo è stato portato via a bordo di un’auto dei carabinieri.

Il magistrato di turno sta procedendo ai rilievi di legge all’interno del campeggio, mentre il  medico legale sta ispezionando il cadavere per esaminare le ferite, dalle quali potrebbero emergere le informazioni utili alla ricostruzione dell’accaduto.

 

Commenta!

6 − 4 =