L’ingegno non basta: multa e denuncia per aver nascosto il numero di targa

Un automobilista pensava di aver escogitato un metodo infallibile per entrare con la sua Toyota Yaris nell’area pedonale del quartiere di Villanova seppur vietato.

di Antonio Tore

Nelle ultime settimane il sistema di rilevamento elettronico dei transiti nell’Area Pedonale, aveva  ripreso più volte l’ingresso della Yaris sulla quale era stata occultata la targa con metodi semplici ma efficaci: alcune volte con una busta, altre con un giornale ma con il risultato concreto di non essere individuato dalle telecamere della Polizia Municipale.

Ma l’astuto automobilista non ha fatto i conti con i servizi di controllo predisposti dalla Polizia Municipale in abiti borghesi ed auto civetta.

 All’ennesimo transito con la targa coperta, ieri la Toyota è stata intercettata e fermata dagli agenti della Municipale.

Alla guida del veicolo un 39enne cagliaritano. La targa era stata occultato con una busta in tela in modo da essere illeggibile.

Per il provetto “fantasma” è scattata immediatamente la prevista sanzione per il transito vietato e la denuncia penale alla Procura della Repubblica

Commenta!

venti − diciotto =