Michele Cossa (Riformatori): la Sardegna può diventare ciclabile solo se le biciclette saranno ammesse su tutti i mezzi pubblici

Presa di posizione del consigliere regionale dei Riformatori sulla mancata possibilità di portare le biciclette sui mezzi pubblici in Sardegna

di Antonio Tore

“Solo se sarà possibile viaggiare sui mezzi pubblici con la bicicletta al seguito si potrà realizzare un serio programma per rendere la Sardegna effettivamente ciclabile. Attualmente la gran parte di essi non lo permette, a differenza di quanto accade in gran parte d’Italia e in Europa”.

La dichiarazione del consigliere regionale dei Riformatori sardi Michele Cossa è rivolta alla Giunta Regionale.

“Non si può sperare in una reale diffusione dell’uso delle due ruote se non si affronta seriamente questo aspetto. Mi auguro che la gara per l’acquisto dei nuovi autobus dell’ARST tenga conto di questo elemento, cruciale per favorire e rendere effettiva la possibilità di uso delle biciclette: la ipotesi di mettere le bici nel bagagliaio dei bus è semplicemente ridicola. Ad esempio, chi giunge a Cagliari da fuori città, dopo il disastroso esperimento del bike sharing, si trova davanti a una difficoltà insormontabile ed è costretto a lasciare la bicicletta a casa, anche se vive a pochi chilometri dal Capoluogo”, conclude Cossa.

Commenta!

20 + quindici =