Numeri importanti alla 13a edizione di “Fiori e Spose” alla Fiera di Cagliari

Si aprono prospettive anche per la Sardegna nel turismo del settore del Wedding. Cagliari e Pula mettono a disposizioni suggestive località.

di Antonio Tore

Si è conclusa domenica la 13a edizione di Fiori e Spose, organizzata dalla Camera di Commercio di Cagliari, attraverso la sua Azienda Speciale Centro Servizi per le Imprese.

I numeri sono stati importanti:

60 operatori del settore wedding

5.000 mq espositivi

4.380 visitatori nelle 3 giornate

20 gli eventi tra musica, sfilate, dimostrazioni trucco e live make up, coking show che si sono susseguiti nel palco del padiglione.

Il Presidente dell’Azienda Speciale CSI, Gianluigi Molinari ha dichiarato: “per la 13a edizione l’obiettivo era restituire alla Fiera ed alle aziende il ruolo strategico di contenitore imparziale dell’intero panorama del wedding. I 5.000 m² espositivi del padiglione E, hanno offerto ai futuri sposi  tendenze, mode, idee per i matrimoni del 2018. Fiori e Spose si è confermata come principale punto di riferimento per il settore wedding.”

Oltre all’esposizione, sono stati tanti gli eventi organizzati nelle tre giornate: sfilate degli atelier, dimostrazioni di trucco ed acconciature, allestimenti floreali e cooking show.

Il Direttore Generale, Simonetta Oddo Casano, esprime la propria soddisfazione: “Durante i tre giorni di Fiera, si è potuto toccare l’impegno concreto dell’Azienda e di tutti gli espositori nel mostrare le tante sfaccettature che l’organizzazione di un matrimonio comporta.

Ecco perché ci si è sforzati di offrire ai visitatori una visione a 360° dei servizi che possono rendere questa giornata indimenticabile: dagli abiti degli sposi al trucco, dai viaggi di nozze alla ristorazione, dagli allestimenti floreali alla presentazione di luoghi per l’ambientazione del matrimonio e dei servizi fotografici: il tutto con l’obiettivo della personalizzazione.

A questo proposito, con lo slogan “Matrimoni fuori dal Comune”, si è iniziato anche un percorso di sponsorizzazione delle infinite destinazioni che la Sardegna può offrire: posti magici che rendono veramente unico il fatidico “Giorno del Sì”.

Novità di quest’anno è stata Fiori e Spose – Destinazione Sardegna, un’area espositiva dove le Amministrazione Comunali di Cagliari e Pula hanno promosso le loro suggestive location per la celebrazione dei matrimoni e delle unioni civili.

Anche l’Assessore Danilo Fadda del Comune di Cagliari commenta il successo ottenuto:         “Queste 3 giornate di Fiori e Spose hanno rappresentato una importantissima vetrina per la promozione di tutte quelle attività che ruotano intorno ai matrimoni. Abbiamo presentato in Fiera video ed immagini dei suggestivi luoghi della città  di Cagliari, che dallo scorso mese di maggio abbiamo reso fruibili per la celebrazione delle nozze. Riteniamo che iniziative come questa vadano nella direzione di dar vita ad una sempre più intensa sinergia tra pubblico e privato, indispensabile per far conoscere dentro e fuori la Sardegna i nostri prodotti e la bellezza dei nostri siti.”

Infine, l’Assessore del Comune di Pula Ombretta Pirisinu manifesta il proprio compiacimento: “il Comune ringrazia l’organizzazione e tira le somme dei tre giorni di fiera: la partecipazione a quest’evento ha dato una importante visibilità al nostro territorio creando incontri tra operatori e futuri sposi. Pula ha tutte le carte per presentarsi al mondo del wedding internazionale aprendo i siti più importanti del suo territorio come gli scavi archeologici di Nora. Il mondo del wedding è in continua evoluzione e grazie all’intuizione della Sindaca Carla Medau oggi Pula può vantare di essere una meta importante per molti sposi.”

Il tema Destinazione Sardegna sarà il fulcro del convegno “Destination Wedding in Sardegna”, che si terrà al Palazzo dei Congressi durante Anteprima Fiori e Spose 2018 in programma il 27-28 gennaio.

Il turismo matrimoniale in Italia conta un giro di affari intorno ai 400 milioni di euro. Nel 2017 più di 10.000 le nozze di stranieri in Italia e tra le destinazioni più ambite c’è la Sardegna. L’incontro vuole essere la giusta occasione per aprire il dibattito tra Aziende ed Istituzioni e mettere solide basi per il lancio del turismo matrimoniale in Sardegna, una valida alternativa, anche in bassa stagione, ai flussi turistici leisure e MIC

Commenta!

diciotto − 14 =