Presentati i riti della Settimana Santa a Cagliari, ecco il calendario

I Riti inizieranno il 7 aprile, venerdì di Passione, a cura dell’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso, con una processione che partirà dalla Chiesa di San Giacomo. Il giorno di Pasqua, quasi tutte le Arciconfraternite organizzano diverse processione che si concluderanno ai piedi del Bastione con ”S’Incontru” tra il Cristo risorto e le Madonna

di Antonio Tore

Presentati i riti della Settimana Santa nell’Aula consiliare del Comune, alla presenza del Sindaco Massimo Zedda, dell’Assessore alla Cultura e verde pubblico Paolo Frau e il Presidente del Consiglio comunale Guido Portoghese. Presenti anche i rappresentanti di diverse Arciconfraternite e Confraternite della città di Cagliari e della Municipalità di Pirri i quali hanno presentato le rispettive iniziative per lo svolgimento dei riti religiosi durante la Settimana Santa.

I riti inizieranno il 7 aprile, venerdì di Passione, a cura dell’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso, con una processione che partirà dalla Chiesa di San Giacomo e attraverserà, soprattutto le strade del quartiere Villanova, ma anche alcune di Stampace e Marina.
L’11 aprile sarà la volta della Congregazione degli Artieri di san Michele, che effettuerà la processione dei Misteri dalla chiesa di San Michele, in via Azuni, che salirà le strade di Castello fino alla Cattedrale per rientrare, attraversando anche i quartieri di Villanova e Marina.

Il giorno 14 aprile, venerdi santo, con inizio alle 13,15, l’Arciconfraternita della Solitudine, con partenza dalla chiesa di san Giovanni, porterà la processione del Cristo Morto fino al Duomo per rientrare, infine, nella stessa chiesa.
Alle ore 16,30 della stessa giornata, partirà la processione del Cristo morto e della Madonna Addolorata organizzata dalla Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso che, partendo dalla chiesa di San Giacomo arriverà fino alla chiesa di San Lucifero per tornare al punto di partenza.

Sempre il 14 aprile, l’Arciconfraternita di Sant’Efiso (ospitati provvisoriamente nella Chiesa di Sant’Anna a causa di lavori in corso nella propria chiesa) organizzeranno la processione che partirà alle ore 20,30.
Il 15 aprile, invece, l’Arciconfraternita della Solitudine terrà alle ore 10 in Cattedrale “Su Scravamentu”, mentre alle ore 16,30 l’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso organizza la processione della Madonna Addolorata dalla chiesa di San Lucifero fino alla chiesa del Santissimo Crocifisso. L’Arciconfraternita della Solitudine, alle ore 16,45 porterà in processione il Cristo e l’Addolorata dalla chiesa di san Giovanni e rientro nella stessa.

Il giorno di Pasqua, quasi tutte le Arciconfraternite organizzano diverse processione che si concluderanno ai piedi del Bastione con ”S’Incontru” tra il Cristo risorto e le Madonna.
A Pirri, invece, il giorno 16 aprile sono previste due processioni: una col Cristo risorto e l’altra con la Madonna che, attraverso vie diverse, si incontreranno in piazza Italia.

Il giorno di Pasquetta, invece, l’Arciconfraternita di Sant’Efisio organizza una processione votiva dalla chiesa di Sant’Anna alla Cattedrale e al rientro, nella piazzetta della Chiesetta, si darà luogo alla benedizione del giogo dei buoi che traineranno il cocchio del santo il 1 maggio.

Le diverse celebrazioni religiose si concluderanno il giorno 24 attraverso altre processioni e cerimonie sacre che si concluderanno con “S’Inserru”, una messa durante la quale saranno riposizionati i diversi simulacri nelle rispettive cappelle.
Al termine della presentazione, il sindaco Zedda ha auspicato che anche Cagliari possa entrare a far parte a pieno titolo di quelle città in cui viene valorizzato lo spirito sacro della Settimana Santa, contribuendo, cosi, ad ampliare l’offerta turistica.

Commenta!

otto − quattro =