Regione: Firmata la convenzione per la programmazione territoriale

In Ogliastra si parte con il primo progetto “Ogliastra, Percorsi di vita”. Paci: a metà gennaio i bandi territoriali per le imprese.

di Antonio Tore

 

Parte la fase operativa della programmazione territoriale in Ogliastra. Con la firma della convenzione attuativa del progetto “Ogliastra, Percorsi di lunga vita”, con 22,8 milioni di euro di nuovi finanziamenti, viene dato il via libera alla prima tranche degli interventi per un totale di 14 milioni e mezzo. Per la restante parte è previsto un atto aggiuntivo nei primissimi mesi del nuovo anno, mentre i bandi territoriali per le imprese saranno pubblicati a metà gennaio.

“Siamo molto soddisfatti di questa programmazione territoriale che aggrega comunità e favorisce progettazioni di ampio respiro”, dice l’assessore della Programmazione Raffaele Paci. “Ora procediamo rapidi per realizzare i primi progetti, e sono certo che porteranno sviluppo e nuove occasioni di lavoro in una terra ricca di risorse e potenzialità come l’Ogliastra”.

UN ANNO DI LAVORO INTENSO – L’Accordo di Programma era stato sottoscritto il 5 gennaio scorso e prevedeva un’aggregazione di 22 comuni (Cardedu; Gairo; Jerzu; Osini; Perdasdefogu; Tertenia; Ulassai; Ussassai ; Arzana; Bari Sardo; Elini; Ilbono; Lanusei; Loceri; Baunei; Girasole; Lotzorai; Talana; Tortolì; Triei; Villagrande Strisaili; Urzulei) e ben 3 Unioni di Comuni (Valle del Pardu-Tacchi Ogliastra Meridionale; Nord Ogliastra e Ogliastra), sinora il raggruppamento più ampio nell’ambito della Programmazione Territoriale.

Dei 22,8 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione, 15,8 sono destinati a interventi pubblici dedicati al potenziamento della rete dei percorsi naturalistico-culturali di turismo attivo in Ogliastra (con un’attenzione particolare per la valorizzazione dell’area di Su Sercone, considerata area di rilevanza strategica) e al rafforzamento dei servizi legati soprattutto al Turismo e al settore delle produzioni locali.

I BANDI TERRITORIALI, NOVITÀ ASSOLUTA PER LE IMPRESE – All’importo complessivo del progetto si aggiungono, in un’ottica di sinergia, altri 7 milioni di incentivi per le imprese che operano nel territorio nel comparto del turismo e della nautica, della pasta fresca e dei prodotti da forno e, infine, della filiera della capra.

“L’introduzione dei bandi territoriali è una delle più importanti novità all’interno della programmazione territoriale”, sottolinea Paci. “Sono stati messi a punto per quelle zone dove si riscontra una concentrazione adeguata di imprese, e punta a garantire aiuti su precisi settori di intervento individuati come strategici per incidere positivamente su tutta l’economia e sulla possibilità di creare nuove occasioni di lavoro. Saranno pronti a metà gennaio e ci aspettiamo una ottima risposta da parte delle imprese che per la prima volta hanno a disposizione questa possibilità. Le imprese di tutti gli altri settori stanno invece già partecipando, e potranno continuare a farlo, ai bandi validi per tutto il territorio regionale”.

PAROLA D’ORDINE: SEMPLIFICARE – La Convenzione è stata sottoscritta tra l’Assessorato della Programmazione-Centro Regionale di Programmazione e Unione di Comuni Valle del Pardu –Tacchi Ogliastra Meridionale, soggetto attuatore unico del progetto. La novità principale riguarda la grande semplificazione amministrativa realizzata, con un’unica interfaccia sia a livello regionale che  territoriale, grazie anche a un Ufficio di Progetto, costituito da diverse professionalità scelte tra i dipendenti delle amministrazioni comunali partecipanti all’aggregazione che, oltre che favorire la coesione territoriale, rappresenta un primo passo verso la strutturazione operativa delle Unioni di Comuni.

Si tratta di un importante esempio di collaborazione amministrativa, non solo interna alla Regione, ma anche tra Regione e territorio e all’interno del territorio stesso.

Commenta!

venti − sette =