Riformatori: chiediamo a Zedda chiarimenti sulle dichiarazioni del Vice sindaco

I Riformatori presenti in consiglio comunale chiedono al Sindaco spiegazioni per quanto riguarda la viabilità nel quartiere Castello. Pubblichiamo la comunicazione integrale così come ci è pervenuta.

di Annalisa Pirastu

 

“Ill.mo Sig. Sindaco,

le ultime dichiarazioni riportate dall’Assessore con le deleghe alla Viabilità e Traffico e per certi tratti riprese anche da Lei, in occasione della trattazione del documento relativo alle problematiche di accessibilità del quartiere Castello, sono ritenute dai sottoscritti a dir poco sconcertanti.

Lo dimostra l’allarme sociale che ne è scaturito attraverso l’eco dei mezzi di comunicazione, televisioni, carta stampata e i social media.

Lo dimostrano le posizioni sul tema, riportate dal principale quotidiano dell’Isola, del Questore e del Prefetto, che si contrappongono a quanto da Voi dichiarato.

Riteniamo che tali dichiarazioni siano esclusivamente pretestuose e fuorvianti, nell’interesse di spostare l’attenzione della cittadinanza da una normale dialettica sul miglior uso delle nostre strade alle necessità primarie in termini di sicurezza ed ordine pubblico, ben sapendo che di fronte a questi temi ogni buon cittadino si dispone a qualsiasi rinuncia.

La gravità della situazione dovuta all’isolamento dei residenti, la mancanza di servizi essenziali quali le poste, un bancomat e negozi di alimentari, con lo spopolamento che sta rendendo Castello un quartiere fantasma.

Gli aspetti relativi alla viabilità e all’accessibilità sono poi i più gravi, perché toccano tutte le

possibilità di movimento (ascensori fermi da 6 anni, la Linea 7 del CTM soppressa, la viabilità storica stravolta con la chiusura del varco in uscita in Piazza Costituzione attraverso Via Mazzini e modifiche accessorie: un disastro per i Castellani e i residenti delle Vie Cima, Spano e Mazzini a valle della Porta dei Leoni).”

 

 

Commenta!

diciotto − 15 =