Riformatori: “Piazza Matteotti senza progetto per il suo recupero”

Lo sostengono i Consiglieri Comunali dei Riformatori Raffaele Onnis,  Giorgio Angius, il  deputato Pierpaolo Vargiu e il  Coordinatore Cittadino Alessandro Palomba

redazione

I  Consiglieri Comunali Raffaele Onnis e Giorgio Angius insieme al Deputato Pierpaolo Vargiu e al Coordinatore Cittadino Alessandro Palomba,  con una mozione rivolta al Sindaco e una interrogazione Parlamentare chiedono:

Che la riqualificazione di Piazza Matteotti parta dall’acquisizione dell’area, attualmente di proprietà delle ferrovie dello Stato. L’ampliamento dello spazio con l’acquisizione e la demolizione dell’attuale stazione Arst di proprietà della Regione. La predisposizione di uno studio per la realizzazione di una grande stazione intermodale, che all’interno della grande area inutilizzata alle spalle dell’attuale stazione dei treni, veda presenti un grande parcheggio di scambio, le ferrovie in arrivo dalla linea storica, con il prezioso collegamento con l’aeroporto, e la congiunzione con la Stazione Repubblica.

“I Cagliaritani” dicono i Riformatori  “hanno assistito in questi anni al trasformarsi di un luogo storico e importante per l’identità della città, in una latrina a cielo aperto, in un dormitorio di senzatetto, in un covo per sbandati e piccoli delinquenti che cancellano la bellezza del posto, al trasformarsi in una  terra di nessuno sottratta ai cittadini normali, che rende impossibile qualsiasi tentativo di valorizzazione della piazza, il cui stato di incuria è tristemente certificato dal totale abbandono dello stabile dell’Info Point”.

Per i Riformatori “la Piazza Matteotti è il Centro Intermodale del trasporto cittadino in essa confluiscono porto, aeroporto, ferrovie e trasporto pubblico locale: è indispensabile che essa venga ridisegnata in rapporto alle nuove esigenze e che sia definitivamente restituita ai cagliaritani per poter davvero concorrere a disegnare il nuovo ruolo strategico della città!”

 

 

Commenta!

diciannove − quattordici =