A rischio i fondi per tutelare salute e habitat dei cavallini della Giara

In un’interrogazione il Consigliere regionale Cesare Moriconi chiede notizie sul mantenimento delle condizioni ottimali per la sopravvivenza degli oltre 700 cavallini della Giara, patrimonio esclusivo dell’Isola

redazione

Cesare Moriconi ha presentato la seguente interrogazione per ravere delle notizie su quanto La Giunta Pigliaru intenda fare a tutela dell’habitat della Giara indispensabile per la sopravvivenza dei cavallini.
“Ricordato che la Giunta regionale ha, negli anni scorsi già destinato risorse per l’ammontare di euro 600.000 per i cavallini della Giara nell’ambito del protocollo di intesa siglato fra i comuni ricadenti nel comprensorio, l’assessorato dell’Agricoltura, il Corpo forestale sardo, l’Agris, il dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Sassari e l’ASL 6 di Sanluri per la gestione, la salvaguardia e la valorizzazione di questo patrimonio insistente sul territorio dell’altopiano della Giara, esprime la propria preoccupazione per l’esaurimento di tali risorse dichiarato dal Direttore Generale dell’Agris”.
Il consigliere regionale del Pd sostiene ancora che la situazione in essere “Ha visto esprimere il disappunto del Presidente dell’Unione Comuni “Marmilla” all’indirizzo dell’Assessore dell’Agricoltura per la paventata sospensione delle attività gestionali, oggi garantite sino al 31 gennaio 2017 .”
Questo in sostanza ha mosso il consigliere Moriconi a richiedere allo stesso Assessore quali iniziative siano state disposte al fine di provvedere, nei tempi rapidi stabiliti dall’esaurimento delle risorse sin qui stanziate, e cioè entro e non oltre il 31 gennaio 2017, al mantenimento delle attività gestionali e veterinarie indispensabili per la tutela, il monitoraggio e il censimento, gli interventi di natura sanitaria e medico veterinaria, ai fini della tutela dell’habitat naturalistico dell’altopiano e di tutto quanto necessario alla sopravvivenza degli oltre 700 cavallini della Giara.

Commenta!

1 × 2 =