A Santadi la tradizionale manifestazione dedicata al Pane e olio in frantoio.

Tantissime persone presenti nella cittadina sulcitana per un evento ormai affermato, ma sempre in via di ampliamento.

di Antonio Tore

E’ una manifestazione che il paese sta curando notevolmente e che tende, attraverso l’organizzazione di vari eventi, a presentare nella loro veste migliore l’olio ed il pane, prodotti di cui Santadi va fiera per la loro bontà e genuinità e per il rispetto delle tradizioni con cui avviene la loro lavorazione.

Ogni anno però la manifestazione sta estendendo il suo interesse verso tutti gli altri prodotti enogastronomici tipici e lavorazioni artigianali del paese e del circondario, a dimostrazione che le città dell’olio sono inserite come luoghi in cui si vive secondo ritmi che privilegiano il benessere dell’uomo.

Le campagne attorno al paese sono ricche di uliveti e durante il periodo della raccolta, due sono i frantoi che ricevono le olive dalle famiglie, per la provvista annuale.

Esiste inoltre in paese l’unico produttore che imbottiglia ed esporta, soprattutto all’estero, un ottimo extra vergine di qualità.

La tradizione del pane cotto nel forno a legna è fortemente radicata nella cultura degli abitanti di Santadi  tant’è che esistono quattro panifici artigianali che ne sfornano diverse tipologie:
Il “civraxiu”, “su coccoi”, pane con olive, con la ricotta, con “gerda” ( i ciccioli di maiale ), oppure il prelibato pane col pomodoro, sono elementi essenziali della quotidianità.

Tantissime persone hanno affollato ieri la cittadina sulcitana, incuriosite dai prodotti esposti, ma anche assaggiando le prelibatezze preparate.

 

GUARDATE LA RACCOLTA FOTOGRAFICA

Commenta!

due × due =