Siccità, Spano in conferenza delle regioni: Quadriennio tra i più critici per precipitazioni, bene gli osservatori

Le parole dell’assessora: “La Sardegna è stata la prima regione a chiedere lo Stato di calamità naturale, lo scorso giugno”

di Antonio Tore

L’assessora della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna e coordinatrice della Commissione Ambiente ed Energia Spano, nel suo intervento in Conferenza delle Regioni alla presenza del ministro Gianluca Galletti ha espresso la posizione della Regione Sardegna al ministro dell’Ambiente, ieri a Roma,

“Le precipitazioni sul territorio regionale negli ultimi anni – ha proseguito – sono state così ridotte che, secondo il rapporto dello scorso maggio della nostra Autorità di bacino, il quadriennio 2013-2017 si sta rivelando uno dei più critici mai registrati in Sardegna dal 1922. Da questo punto di vista è molto positiva l’istituzione degli Osservatori permanenti sugli utilizzi idrici in atto nei Distretti idrografici, struttura operativa di tipo volontario e sussidiario a supporto del governo a cui partecipa anche la nostra Regione”.

Davanti all’innalzamento delle temperature e del riscaldamento globale del pianeta occorrono politiche più efficaci – sia sul fronte della mitigazione dei processi in atto che sul fronte dell’adattamento agli stessi.

“Dobbiamo mettere a punto – ha aggiunto Donatella Spano – interventi di medio e lungo termine per affrontare il tema della scarsità idrica, in particolare nel quadro del Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici che è in via di elaborazione da parte del Ministero dell’ambiente”. Inoltre, alla luce della trasversalità del tema, ha sottolineato l’utilità di un confronto tra i ministeri dell’Ambiente, dell’Agricoltura e delle Infrastrutture.

Alla presenza del Capo del Dipartimento nazionale, è stato affrontato l’argomento della legge delega per il riordino della Protezione civile nazionale e, quindi, di quelle regionali.

“Accogliamo con favore il metodo proposto da Fabrizio Curcio di massima condivisione e collaborazione con le Regioni, con l’Anci e con le associazioni di volontariato”, ha concluso Donatella Spano. Nell’intervento è stato trattato anche il tema dell’emergenza incendi.

Commenta!

due × 2 =