Tirrenia…Alla ricerca delle tratte perdute. Seconda puntata.

di Massimo Dotta

E finalmente qualche risposta sulla Tirrenia e i collegamenti navali da Cagliari è arrivata.

L’Unione Sarda in un articolo del 21/11/2020 intitolato “Dal 1 dicembre Tirrenia chiude le tratte con l’Isola: “Sardi sequestrati”“ ci fa sapere che “la compagnia vuole risposte chiare sui collegamenti in convenzione, chiesto l’intervento di ministero e Regione”. Ma perchè durante la settimana dal 23 al 29 Novembre si può partire? Sono andato sul sito Tirrenia e sono ricomparse le tratte Cagliari Civitavecchia e Cagliari Napoli, per quest’ultima settimana di Novembre. Eppure il 13 Novembre, quando è uscito il precedente articolo non era disponibile nessuna nave.

Nell’articolo la Tirrenia appare come parte lesa in una vicenda ingiusta, senza alcuna menzione ai fatti inerenti al “fallimento”, con la compagnia forzata dall’inadempienza della Regione a chiudere la tratta come estrema ratio.

Che la convenzione fosse scaduta e che fosse in proroga lo si sapeva da tempo, ma nessuno si è mai preoccupato” dichiara nell’articolo dell’Unione Arnaldo Boeddu, segretario generale Filt Cgil

Sul sito dell’Ansa il 22 Novembre compare l’articolo intitolato “Tirrenia, la Uil annuncia: dal 1 dicembre stop alle tratte con la Sardegna.” che riporta in breve “CGIL, GOVERNO E REGIONE NON STIANO ALLA FINESTRA” e le dichiarazioni di Truzzu che dice “Auspico, nel frattempo che si compiano i passi circa il rinnovo della convenzione che garantisce la continuità territoriale, che venga confermata la sacrosanta possibilità a tutti i cittadini sardi di muoversi come e quando si vuole […] Non entro nel merito della questione, ma giudico inaccettabile che i sardi vengano sequestrati a partire dal primo dicembre”.

Anche un servizio sul tg delle 20 di Videolina, del 21 Novembre, ha confermato le notizie della sospensione delle tratte in versione ridotta con un semplice elenco delle linee interrotte e la notizia che si perderanno circa 100 posti di lavoro, senza spiegarne in nessun modo il perché.

Addirittura il Corriere della Sera, in un articolo della Redazione Economia del 22 Novembre, si interessa alla faccenda scrivendo:”Un fulmine a ciel sereno: è questo l’annuncio di Tirrenia a istituzioni e sindacati con il quale la compagnia di navigazione dice di voler fermare alcune navi da e per la Sardegna e la tratta Ternoli-Tremiti dall’1 dicembre. A dire il vero che la situazione potesse precipitare dal un momento all’altro si era capito da alcuni segnali lanciati nelle scorse settimane, in particolare su alcuni mancati approdi nello scalo nel porto Ogliastrino di Arbatax.” Signori da Cagliari non si parte da fine ottobre altro che alcuni mancati approdi ad Arbatax.

Comunque la versione ufficiale del fatto che non si può più usufruire delle tratte da Cagliari operate da Tirrenia è che la società è costretta a chiuderle dal 1 dicembre a causa di problemi con la Regione o il Ministero dei Trasporti.

Che dire? Semplicemente che noi miseri mortali, normali cittadini, non avremo ancora risposte sulla nostra possibilità di muoverci dall’isola mentre, ironicamente, sulla posta elettronica arriva questo messaggio da news@tirrenia.it :

CON TIRRENIA È GIÀ L’ORA DELLA PROSSIMA ESTATE! E SEI PROTETTO DALLA POLIZZA MULTIRISCHI*!

Hai dato un’occhiata alle partenze per il 2021? Sul nostro sito trovi tutte le disponibilità per raggiungere la Sardegna o la Sicilia. E se prenoti entro il 31/12/2020 la polizza multirischi annullamento* te la regaliamo noi!

Quali tratte stiano pubblicizzando non si capisce bene, ed è forse per quello che promuovuono una polizza multirischi, perchè in effetti non si sa mai.

Commenta!

venti + sei =