Tocco (FI): “Cagliari in tilt per le buche”

Tocco (FI): “Auto costrette agli slalom e rischi per i cittadini. Subito un progetto per la messa in sicurezza delle strade”
redazione
 
Buche, voragini, crateri, incidenti e un super lavoro per i gommisti della città e dell’hinterland. A Cagliari è ormai emergenza per le strade, sempre più disastrate.
Da Sant’Avendrace a Is Mirrionis le lingue d’asfalto si trasformano in veri e propri percorsi di guerra. Un’emergenza che si è trasformata in un pericolo per automobilisti, centauri e semplici pedoni.
Il consigliere regionale Edoardo Tocco (FI), già rappresentante degli azzurri a Palazzo Bacaredda, non nasconde la preoccupazione.  
“La città sta letteralmente crollando con avvallamenti e crepe che si aprono nei principali percorsi al centro di Cagliari – dice l’esponente forzista – senza differenziazione tra i rioni”.
Disagi anche nelle strade di Pirri e ai piedi del Cep, senza considerare le circonvallazioni all’ingresso della città.
“Auspico un programma urgente per mettere fine ai rischi – aggiunge Tocco – Stanno riempiendo le buche con asfalto a freddo, compattato con i piedi o con la pala al posto del rullo. Alle prossime piogge potremmo ritrovarci nella stessa situazione. Sarebbe invece opportuno un progetto per un restyling della viabilità”. Senza trascurare la segnaletica orizzontale.
“E’ necessaria un’opera di messa in sicurezza – conclude Tocco – per riconsegnare al capoluogo un sistema stradale moderno ed efficiente”. 

Commenta!

quattro + sedici =