Un Cagliari ordinato e spietato porta via i 3 punti da Bergamo

Due reti di Pavoletti e Padoin stroncano l’Atalanta, che non perdeva in casa dalla prima giornata di campionato. Inutile la rete di Gomez nel finale.

di Antonio Tore

 

Il riscaldamento pre-partita sembrava un cattivo presagio per il Cagliari, che si preparava a scendere in campo per affrontare l’Atalanta dei miracoli europei: Barella ha dato forfait per un risentimento muscolare, cosi come Cragno, che è sttao sostituito da Rafael.

Lopez è stato, quindi, costretto a schierare Padoin a centrocampo per dare maggiore copertura a Cigarini (rientrato dopo aver scontato un turno di squalifica) e Ionita e la presenza di Faragò sulla fascia. In attacco Farias ha supportato Pavoletti.

Il resto della formazione è stato confermato dall’allenatore rossoblù, con la preoccupazione per il giovane Romagna che doveva vedersela col Papu Gomez.

Dopo pochi minuti dall’inizio, però, Pavoletti, con un imperioso colpo di testa ha messo la gara secondo i temi preferiti dai rossoblù, costringendo l’Atalanta ad avanzare in massa, consentendo al Cagliari di giocare di rimessa.

Anche il temuto Gomez ha sbattuto diverse volte contro il muro del giovane Romagna, risultato alla fine uno dei migliori giocatori. L’atalantino si è intestardito nei suoi dribbling, senza riuscire a superare con facilità il terzino rossoblù.

E mentre si aspettava l’arrembaggio dell’Atalanta, è arrivato il raddoppio del Cagliari: la velocità di Farias ha scardinato nuovamente la difesa bergamasca ed ha consentito all’accorrente Padoin di superare il portiere avversario.

Da quale momento l’Atalanta ha premuto sull’acceleratore, ma a parte due difficili interventi  di Rafael, la squadra di casa ha regolarmente cozzato col muro rossoblù, senza riuscire a creare grandi occasioni da gol, sfiorato invece da Farias in avvio di ripresa.

Solamente negli ultimi cinque minuti di recupero la disperazione dell’Atalanta ha prodotto qualche apprensione ed ha consentito, a due minuti dalla fine, su una distrazione della difesa rossoblù, a Gomez di andare a rete battendo Rafael.

Alla fine il risultato non è più cambiato ed i tre punti in trasferta consentono al Cagliari di allontanare le squadre della zona retrocessione a  5 punti di distacco prima della sosta.

L’anno nuovo comincerà con due partite durissime da giocare al Sardegna Arena: prima con la ritrovata Juventus e poi con l’altalenante Milan di questo periodo. Prendere punti non sarà facile, ma la prestazione attenta di Bergamo fa ben sperare.

Commenta!

quindici + 6 =