Un centauro perde il controllo della propria moto a San Vito

Dopo lo scontro con una Fiat Multipla, è stato ricoverato in ospedale , ma è morto durante l’intervento chirurgico.

di Antonio Tore

Non ce l’ha fatta a sopravvivere dopo le ferite riportate nell’incidente avvenuto ieri sulla strada statale 387.

Gabriele Munzi, di 28 anni, residente a Tempio Pausania, è il motociclista rimasto vittima nell’incidente stradale sulla statale 387 di San Vito. Il giovane è finito con la sua moto, di cui avrebbe perso il controllo,  contro una Fiat Multipla, condotta da un uomo di 44 di Armungia, cadendo violentemente a terra.

Munzi lavorava come infermiere all’ospedale di Tempio e, subito dopo l’incidente, è stato soccorso e portato in ambulanza all’ospedale  San Marcellino di Muravera, dove è morto durante un intervento chirurgico.

L’incidente in cui ha riportato diverse fratture e varie ferite è avvenuto all’altezza di una curva in località S’arcu e s’arena.

I rilievi effettuati dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di San Vito avrebbero ricostruito la dinamica dell’incidente, secondo la quale il giovane avrebbe perso il controllo della moto scontrandosi con la Multipla che proveniva in senso contrario.

Commenta!

3 × cinque =