Aveva in auto 12 chili di droga: arrestato un cagliaritano a Porto Torres

Grazie al fiuto del cane antidroga Agon, le Guardie di Finanza hanno trovato nell’auto 123 panetti nascosti in doppi fondi schermati, attivabili con telecomandi a raggi infrarossi per l’apertura e chiusura

di Antonio Tore

 

Un uomo di 35 anni, originario di Cagliari, è stato arrestato a Porto Torres dopo essere sceso dal traghetto proveniente da Genova.

Grazie al fiuto del cane Agon, e insospettiti dall’atteggiamento nervoso dell’uomo, fermato per un controllo di routine, i militari hanno proceduto alla perquisizione della sua auto trovando nel portabagagli e sui sedili posteriori 123 panetti nascosti in doppi fondi che erano stati opportunamente schermati da pannelli.

I pannelli erano collegati a telecomandi a raggi infrarossi che servivano per la l’apertura e la chiusura.

Successivamente, è stata perquisita l’abitazione dell’uomo a Villa San Pietro, ritrovando hashish, oltre mezzo chilo di marijuana e un impianto per la coltivazione delle piantine.

Le Guardie di Finanza hanno proceduto, inoltre, al sequestrato di 12.700 euro, ritenuti proventi dell’attività di spaccio di droga.

Commenta!

venti − diciotto =