Cagliari: Alternanza Scuola Lavoro Opportunità per le PMI ed il Territorio

Si è svolto ieri, 11 Luglio, presso la sala Tola Sulis del Quartiere Fieristico di Cagliari, un seminario organizzato dalla Camera di Commercio attraverso l’Azienda Speciale Centro Servizi per le Imprese

di Antonio Tore

 L’evento è stato organizzato dalla Camera di Commercio di Cagliari attraverso la sua Azienda Speciale Centro Servizi per le Imprese. La CCIAA ha inoltre presentato alle imprese il progetto “Orientamento al lavoro” che per triennio 2017-2019 rappresenterà un’importante azione della Camera di Commercio per avvicinare il mondo delle  imprese a quello della scuola. Oltre 150 mila euro all’anno d’investimento sul territorio cagliaritano (più di 300 mila su base regionale grazie alle iniziative delle altre Camere  di Commercio sarde).

L’incontro, aperto dall’Ing. Maurizio de Pascale e dal Dott. Luca Camurri, rispettivamente Presidente e Segretario Generale della Camera di Commercio di Cagliari, ha presentato alle imprese del territorio il Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro e le sue opportunità.

Con la partecipazione della Dott.ssa Laura Congia del Centro Servizi per le Imprese, delle Dott.sse Elisabetta Cogotti e Monica Cardaropoli dell’Ufficio Scolastico Regionale, è stato presentato il Registro sulla base della Legge 107/2015 “Buona Scuola” e le nuove funzioni camerali di orientamento al lavoro ed alle professioni.

Il seminario è stato un utile strumento di orientamento per le aziende partecipanti, in quanto sono stati largamente illustrati gli incentivi proposti dal sistema camerale per l’iscrizione al registro e le modalità per l’attivazione dei percorsi per le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere studenti.

L’Alternanza Scuola Lavoro, potenziata con la riforma “La Buona Scuola” ha come obiettivo quello di aumentare l’offerta formativa attraverso l’attivazione di tirocini obbligatori, di 400 ore per gli istituti tecnici e professionali e di almeno 200 ore per i licei, da svolgersi presso aziende pubbliche e private, nel secondo biennio e nell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado.

Viene quindi istituito il Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, a cui si devono iscrivere le imprese e gli enti pubblici e privati interessati.

Con la riforma 219/2016 le Camere di Commercio vengono identificate come soggetto gestore del Registro Nazionale ed assumono il ruolo di coordinare ed orientare Imprese e Istituti Scolastici verso il giusto abbinamento.

Il Centro Servizi per le imprese può esser considerato apripista in materia, poiché dal 2003 realizza dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, ancor prima che la riforma delle Camere di Commercio attribuisse alle stesse la gestione del registro.

In questi anni l’Azienda Speciale Centro Servizi per le Imprese, nell’ottica di promuovere una sempre maggiore opportunità di incontro tra imprese e studenti, ha realizzato oltre ai percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, momenti di confronto come il Job Day, a cui hanno preso parte negli ultimi 3 anni 68 aziende e degli stage all’estero a cui hanno partecipato 52 studenti.

Commenta!

uno × cinque =