Cagliari: boccato dai passanti un algerino che aveva rubato un cellulare

L’episodio è avvenuto intorno alle ore 9.30 di sabato quando, sulla linea 113, è giunta la chiamata di un cittadino che segnalava in viale la Playa il fermo di un giovane straniero ad opera di alcuni passanti

di Antonio Tore

Il Centro Operativo ha inviato immediatamente sul posto un equipaggio della Squadra Volante che ha raggiunto la via indicata dove, all’incrocio con la via Sassari, ove individuato un giovane di colore trattenuto a terra da alcune persone.

Sentite in merito, queste hanno riferito di aver notato poco prima il giovane afferrare bruscamente e strappare dalle mani un cellulare ad una ragazza che camminava sulla strada a poche decine di metri. Urtando la spalla della ragazza, si era impossessato del cellulare con il quale la stessa stava armeggiando, per poi darsi alla fuga ma, vistosi inseguito, lasciava cadere il telefono ma poco dopo veniva comunque raggiunto e fermato dal padre della giovane e da altri passanti testimoni dell’accaduto.

Il giovane algerino, identificato per Mohamed Keroom di 27 anni, era inoltre in possesso di un altro cellulare, spento e privo di scheda telefonica, di cui non forniva spiegazioni circa la provenienza. Nella mattinata precedente lo stesso giovane era stato oggetto di controllo da parte di un equipaggio del Reparto Mobile nei pressi della Stazione di Cagliari, poiché convolto in un diverbio.

La ragazza formalizzava la propria denuncia, nel corso della quale le veniva restituito il cellulare sottratto, riservandosi di farsi refertare al pronto soccorso per la diagnosi del colpo subito alla spalla.

Per questi motivi il Keroom è stato arrestato e a disposizione del P.M. di turno per il rito di direttissima.

 

 

 

 

Commenta!

undici + 12 =