Cagliari, una città…dolce!:  Festa del cioccolato nel Corso Vittorio Emanuele

Fino a domenica 26 marzo,  a partire dalle 10 e  fino a sera, assaggi e dimostrazioni di come si prepara il cioccolato  in centro a Cagliari. Nel corso della tre giorni gli artigiani del cioccolato  che arrivano da mezza Italia proporranno le loro creazioni

 di Antonio Tore 

Le migliaia di crocieristi che oggi hanno invaso la città, hanno trovato una dolce sorpresa: la festa del cioccolato, approdata per la prima volta in assoluto in Sardegna. Il Corso Vittorio Emanuele, scelto dall’Amministrazione Comunale come luogo ideale per l’esposizione, si è animato di bancarelle che espongono le più svariate specialità di cioccolato. Fino a domenica 26 marzo,  a partire dalle 10 del mattino fino a sera, assaggi e dimostrazioni di come si prepara il cioccolato in centro a Cagliari. Come espresso dall’assessora Marzia Cilloccu: “Un week end all’insegna del gusto dedicato a tutti, grandi e bambini”.

Tavolette di piccole e grandi dimensioni, riproduzioni di animali, praline, sculture, personaggi dei cartoni animati, riproduzioni di scarpe, attrezzi da lavoro, oggetti della vita di ogni giorno, vere e proprie fontane e le immancabili uova pasquali. Tantissime le gustose creazioni: cioccolato al latte, fondente o bianco che hanno trovato una collocazione alla loro altezza a Cagliari. Il profumo del cacao, proveniente da circa 15 stand, ha avvicinato al Corso non solo i cagliaritani, ma anche i circa 3mila croceristi sbarcati stamattina nel Capoluogo. Per scoprire le tante leccornie preparate degli artigiani del cioccolato, sardi e provenienti dalla penisola, dalla Sicilia fino al Trentino Alto Adige, c’è tempo fino a domenica 26 marzo.

Organizzata a livello nazionale dall’associazione Choco Amore, presieduta da Guido Napoli, la manifestazione è stata sostenuta  dall’Amministrazione Comunale. Per l’Assessore Cillocu, in rappresentanza della Giunta, “la manifestazione rappresenta  un’occasione per la città intera, non solo per i cittadini, ma anche per gli operatori commerciali,  perché è una delle tante occasioni colte dalla Giunta per destagionalizzare la stagione turistica e creare nuove opportunità di sviluppo, incrementando l’interesse di quanti arrivano in città con le navi da crociera e scoprono una zona centrale di Cagliari che, grazie ai lavori di riqualificazione (peraltro ancora in essere nella parte che dall’incrocio con Via Sassari) è diventato un biglietto da visita e un salotto di cui i cittadini si sono potuti riappropriare”.

Nel corso della tre giorni gli artigiani del cioccolato (che arrivano da Palermo, Perugia, Firenze, Venezia, per citare solamente alcune località) proporranno le loro creazioni, da quelle classiche alle varianti più originali. Ma, tra le diverse iniziative in programma fino a domenica, affiancheranno i bambini durate laboratori didattici gratuiti, svelando loro le peculiarità, le specialità e i segreti del cioccolato.

“Le scolaresche accompagnate dai loro insegnanti – ha spiegato ancora l’assessora Cilloccu – avranno la possibilità di imparare l’importanza di consumare prodotti alimentari di qualità, del mangiar bene e sano. Il cioccolato poi, oltre ad essere buono, nelle dosi giuste fa anche bene al corpo”.  Per concludere, secondo recenti studi internazionali, il cioccolato in tutte le sue evoluzioni, sia esso fondente, al latte o bianco rende migliore la vita in quanto ha un effetto positivo sull’umore. Usato, comunque, nelle giuste dosi  può ritardare l’indurimento delle arterie limitando il rischio di malattie cardiache, tiene  il cuore in forma e fa aumentare le concentrazioni di antiossidanti nel sangue.

Commenta!

tre × tre =