Corpo Forestale: sequestrata una coltivazione di cannabis a Gergei. Arrestato un uomo

Un arresto di un uomo, oggi condannato per direttissima, e il sequestro di 38 piante di ‘Cannabis Indica’ sono l’esito di un’operazione condotta ieri dal Corpo forestale della Stazione di Isili e Senorbì e dal Nucleo investigativo di Cagliari.

di Antonio Tore

L’OPERAZIONE. Gli agenti, durante un servizio di perlustrazione e controllo del territorio in agro di Gergei, hanno rinvenuto in località Conca Amnilla una coltivazione occultata all’interno di una zona boscata. Grazie agli appostamenti, un uomo impegnato nel curare la piantagione, è stato colto in flagranza di reato e immediatamente bloccato. Seguendo la rete di irrigazione, gli inquirenti hanno individuato una seconda piantagione. L’attività degli uomini e delle donne del Corpo forestale ha condotto al sequestro di 38 piante tra il metro e ottanta e i due metri di altezza, oltre che dell’impianto.

LA DIRETTISSIMA. Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Cagliari, Rossana Allieri, ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo, che oggi è stato processato per direttissima davanti al giudice Stefania Salis e condannato a un anno e quattro mesi, con la condizionale, e a una multa di 4mila euro.

L’operazione si inquadra nella più ampia azione di tutela della legalità nelle campagne esercitata dal Corpo Forestale anche a sostegno dell’economia rurale, in virtù delle qualifiche di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza.

Commenta!

quattro × tre =