Daspo di 7 anni per un tifoso del Cagliari

L’episodio che ha causato l’adozione del provvedimento era avvenuto in occasione dell’amichevole di calcio Brescia-Cagliari

di Antonio Tore

In occasione dell’incontro di calcio amichevole BRESCIA-CAGLIARI svoltosi a Palazzolo sull’Oglio (BS) – disputato lo scorso 22 luglio, il Questore di Brescia ha proceduto all’adozione di un provvedimento di DASPO a carico di un soggetto cagliaritano, che si è reso responsabile di comportamenti pericolosi per la sicurezza pubblica.

 Verso le ore 15.15 un gruppo di circa 70 ultras bresciani, probabilmente dai cori intonati da 25 -30 ultras sardi, si è avvicinato con fare minaccioso provocando la reazione degli ultras isolani e facendo scaturire uno scontro fisico, poi sedato dalle Forze dell’Ordine. Il tifoso sardo, impugnando un’asta e con il volto travisato, ha partecipato attivamente agli scontri percuotendo i tifosi bresciani. In conseguenza di ciò alcuni operatori delle Forze dell’Ordine hanno riportato contusioni guaribili in giorni 10.

Il DASPO, della durata di sette anni, vieta l’accesso ai luoghi, compreso il perimetro esterno, ove si svolgono le competizioni agonistiche di calcio, pallacanestro, pallavolo, rugby e pallanuoto anche amichevoli, relative ai campionati nazionali, interregionali, regionali e alle competizioni europee disputate in Italia e all’estero, nonché alle partite della nazionale italiana che verranno disputate nel territorio nazionale e all’estero e a tutti gli incontri, anche amichevoli, che la squadra di appartenenza disputerà in qualsiasi stadio italiano o all’estero.

 

Commenta!

quattro × due =