Forestas: la Giunta avvia il confronto con tutte le sigle sindacali

Gli assessori Filippo Spanu e Donatella Spano hanno riunito i rappresentanti di tutte le sigle sindacali per trovare soluzioni condivise riguardanti i problemi dei lavoratori

 di Antonio Tore

Si è riunito oggi il Tavolo politico-sindacale promosso dagli assessori del Personale Filippo Spanu e della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano per individuare soluzioni condivise per le principali criticità che condizionano l’attività dei lavoratori dell’Agenzia Forestas. Erano presenti i rappresentanti di tutte le organizzazioni: Cgil, Cisl, Uil, Confederdia, Sadirs, Snaf, Ugl e Ful.

“Abbiamo avviato, in stretto collegamento con il Consiglio regionale, una fase nuova di interlocuzione, aperta ai contributi di tutti i sindacati. Vogliamo approfondire i problemi e valutare quali siano, rispetto alle criticità evidenziate, gli strumenti migliori per risolverle. C’è una buona base di partenza: tutti i partecipanti hanno condiviso il metodo del confronto”, hanno detto gli assessori.

Si è fatto il punto sulle problematiche più delicate legate all’organizzazione e all’operatività dell’Agenzia Forestas in vista di un prossimo approfondimento: livelli, categorie, mansioni, situazione dei lavoratori semestrali e sistema contrattuale. Anche su questo ultimo punto gli esponenti della Giunta hanno ribadito la piena disponibilità al dialogo e la necessità di trovare una soluzione che abbia la massima condivisione. È stato delineato un cronoprogramma: i sindacati dovranno far pervenire, entro due settimane, le loro proposte di soluzione dei temi affrontati che verranno poi esaminate dal Tavolo nel corso di una successiva riunione.

Spanu e Spano hanno annunciato l’immediato avvio del confronto con il Coran sull’adeguamento della parte economica del contratto nazionale e sul contratto integrativo regionale.

 

Commenta!

diciassette − 6 =