Giunta regionale riprogramma risorse per la banda ultralarga

La Giunta, su proposta dell’assessore Filippo Spanu, ha approvato la nuova convenzione e il piano tecnico proposti dal Ministero dello Sviluppo economico per il completamento della rete in fibra ottica in tutto il territorio regionale.

di Antonio Tore

I due documenti sono il frutto della rimodulazione delle risorse che si è resa necessaria in seguito all’esito delle consultazioni con gli operatori privati.

“Con la delibera approvata dall’esecutivo lo scorso mese di aprile – sottolinea l’assessore Spanu – sono stati stanziati 83 milioni di euro per il completamento delle infrastrutture nelle aree bianche, quelle “a fallimento di mercato. Le nuove consultazioni hanno messo in risalto l’interesse degli operatori a investire in alcune di queste aree, riducendo così l’entità dell’investimento pubblico. Il risparmio, rispetto ai fondi inizialmente stanziati, ammonta a circa 55 milioni”.

Una parte delle economie sarà destinata al miglioramento della rete telematica regionale sul fronte dei servizi delle pubbliche amministrazioni e al rafforzamento della rete di sicurezza nel territorio.

Per quanto riguarda la videosorveglianza con i risparmi di spesa viene prevista l’estensione della rete ai Comuni sinora rimasti esclusi. L’impiego e l’assegnazione delle risorse saranno definiti con una successiva delibera.

Le finalità del nuovo piano tecnico-operativo, nel quadro della diffusione della rete in fibra ottica, sono quelle di raggiungere la copertura a 30mbps per il 100% della popolazione e la copertura a 100mbps per il 23%. Per il completamento degli obiettivi, individuati nell’Agenda Digitale della Sardegna, sarà siglata una nuova convenzione.

Commenta!

7 − 6 =