Pago Pa: Delibera per rafforzare il ruolo della Regione

 

 

La Giunta approva la delibera per rafforzare il ruolo delle Regione. L’ Assessore Spanu illustra la tecnologia per migliorare il rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione.

di Annalisa Pirastu

Si rafforza il ruolo di intermediario tecnologico svolto dalla Regione con i pagamenti Pago PA che consentono a cittadini e imprese di effettuare, in tranquillità, pagamenti a favore di enti pubblici, banche, poste e vari istituti.

Anche il Consiglio regionale  e gli enti e le agenzie regionali potranno da oggi beneficiare della connessione nazionale messa a disposizione dalla Regione. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta, su proposta dell’assessore agli Affari Generali Filippo Spanu.

L’attività di intermediazione tecnologica viene già svolta a favore dei Comuni dell’isola.

“La struttura dell’assessorato agli Affari Generali – spiega Spanu – ha ricevuto molte richieste di intermediazione e per questo abbiamo deciso di mettere ulteriormente a disposizione la nostra piattaforma che ora può essere utilizzata anche dal Consiglio regionale e dagli enti e agenzie della Regione. L’attività si svolgerà con lo stesso sistema informativo già in uso per l’intermediazione degli enti locali”.

E’ operativo, attraverso il sito istituzionale della Regione, lo SPID, il Sistema pubblico di identità digitale. I cittadini, una volta dotati di credenziali, possono già accedere ad alcuni servizi online.

SPID  consente di accedere con un’ identità digitale, da molteplici dispositivi, a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese che hanno aderito a SPID.

“E’ una delle iniziative con le quali” spiega l’assessore Spanu ”rendere più agevole il rapporto tra i cittadini e la pubblica amministrazione. Lo Spid è un aiuto concreto che consente agli utenti di accedere a servizi on line con un sensibile risparmio di tempo. Grazie al supporto della tecnologia crescono le opportunità per cittadini e imprese con tangibili vantaggi per tutti. Attraverso lo SPID vengono meno le decine di password, chiavi e codici necessari oggi per utilizzare i servizi online di pubbliche amministrazioni e imprese. La struttura della Direzione generale degli Affari generali e della Società della comunicazione” prosegue Spanu sta gestendo in questa fase la necessaria interazione dei sistemi procedurali della Regione con il nuovo sistema SPID nazionale”.

Tra i servizi offerti c’è la procedura telematica ​ per gli imprenditori che, attraverso il Suape, vogliono avviare o sviluppare un’attività in Sardegna e per i cittadini che vogliono realizzare un intervento edilizio previsto dalla ​ legge regionale n. 24 del 2016. ​Il sistema consente di presentare le pratiche, consultarle, integrarle e verificarne l’andamento.

L’identità SPID è rilasciata dai Gestori di Identità Digitale, soggetti privati accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale che, secondo le regole emesse dalla stessa Agenzia, forniscono e gestiscono le identità digitali.

 

L’elenco dei gestori di identità digitale è riportata alla pagina: http://www.agid.gov.it/infrastrutture-architetture/spid/identity-provider-accreditati.

Commenta!

tre × uno =