Pula: aggrediti e scaricati nel fossato dal branco

di Annalisa Pirastu

Sembrava una notte di divertimento  all’ insegna della musica e del ballo per due fratelli cagliaritani, Gianluca e Stefano Farci, ma si è trasformata in un incubo. I due sono stati aggrediti nella notte tra mercoledì e giovedì a Santa Margherita di Pula da un gruppo di individui.

Le vittime hanno sporto denuncia  ieri alla caserma dei carabinieri di Pula. Dalle prime indagini pare che la violenza  sia nata  per futili motivi, in un atmosfera resa tesa dall’eccessivo consumo di alcolici.

I due ragazzi avrebbero rilasciato dichiarazioni sul gruppo degli aggressori che, secondo la loro versione fornita ai carabinieri, sarebbero stati circa una decina, tra cui  anche dei minorenni.

Uno dei due fratelli, Stefano Farci, avrebbe ricevuto un pugno, riportando la frattura del setto nasale. Le condizioni di Gianluca sono apparse piè gravi perché avrebbe riportato la frattura della terza vertebra lombare. La prognosi per il giovane è di 45 giorni.

Il giovane ha ricostruito l’accaduto raccontando della furia del branco che ha continuato a infierire sulle vittime anche quando queste erano a terra,  scaraventando il giovane Gianluca  in un fossato, dove ha sbattuto violentemente la schiena provocandogli la frattura della vertebra.

Commenta!

cinque × due =