Regione: Rubiu (UDC) contro l’assessore Arru

“La proposta dell’assessore Arru maschera l’ incapacità politica di questa Giunta di risolvere i problemi dei sardi”

di Antonio Tore

 

“L’assessore Arru trova come unico rimedio per il basso tasso di natalità in Sardegna il ripopolamento da parte dei migranti, ma è davvero curioso che il disegno sia portato avanti contro cittadini isolani”.

Un duro colpo assestato ai sardi, dunque. Così il capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu replica all’esponente della giunta Pigliaru: “Non basta che l’esecutivo stia sottraendo ogni speranza di ripresa economica all’agricoltura piuttosto che all’edilizia – aggiunge l’esponente dei moderati – ora arriva quest’ultimo progetto che suona come un destino beffardo per i giovani, costretti a fare la valigia per lasciare spazio ai migranti”.

Questi annunci altro non fanno, secondo il capogruppo Udc “che mascherare l’incapacità della classe politica isolana per risolvere i problemi cronici che strangolano la vita dei sardi – aggiunge Rubiu – Non basta che l’assessore Arru abbia promosso come responsabili della sanità sarda dei luminari arrivati dalla Penisola (favorendo la fuga dei cervelli laureati in Sardegna), che hanno deciso di tagliare spese e prestazioni a danno dei cittadini. E ora evidentemente è avanzato con il suo progetto”.

In tutto questo scenario manca un ultimo passaggio: “L’assessore Arru si è mai domandato come mai la Sardegna si sta spopolando in maniera così galoppante? Si è mai domandato che fine hanno fatto le risorse produttive della Sardegna, cioè i nostri giovani? – conclude Rubiu – La giunta Pigliaru farebbe bene a trovare degli interventi per risollevare la Sardegna piuttosto che pensare a questi progetti”.

Commenta!

cinque + cinque =