Tocco (FI): declassato l’Ospedale Brotzu

“La Sanità sarda è nel caso: l’esame di endoscopia digestiva spostata  dall’ospedale Brotzu al Businco. Spostamenti di reparti, sono incomprensibili”.

di Antonio Tore

 
 Un declassamento  senza senso all’ospedale Brotzu, che potrebbe essere sottratto di un nuovo presidio per i pazienti. Il progetto prevede infatti il depotenziamento del reparto di Endoscopia digestiva, con possibile futuro trasferimento all’oncologico.
Un’operazione che non piace al consigliere regionale Edoardo Tocco – vice presidente della commissione salute – che ha proposto un’interrogazione urgente al governatore Pigliaru e all’assessore della sanità Arru:
“E’ la conferma che il riordino ospedaliero sta producendo uno smembramento dei reparti. Per Endoscopia digestiva sarebbe un trasloco senza nessuna logica – spiega l’esponente degli azzurri – visto che il dipartimento è connesso ad altri reparti presenti all’interno dell’azienda ospedaliera San Michele”.
Non solo, le attività ambulatoriali sono già andate in tilt: “Si tenga infatti conto – conclude Tocco – che il Brotzu rappresenta un polo di eccellenza per alcune specialità, mentre il Businco è un punto di riferimento per le patologie tumorali. Non si comprende quindi il motivo di questo sgombero che depotenzia ulteriormente il Brotzu, che sta già subendo negli ultimi tempi la riduzione dei servizi con lo spostamento di alcuni reparti nevralgici”.

Commenta!

uno × cinque =