Una Delegazione della Sardegna in missione in Tunisia

di Massimo Dotta

Dal 20 al 25 marzo una Delegazione Sarda si recherà in Tunisia, per seguire il progetto di cooperazione internazionale TuniSard. Il progetto, che ha preso il via alla fine del 2018, ha come scopo la formazione dei giovani locali, in prevalenza donne, nelle professioni del turismo sostenibile nei Governatorati di Medenine e Tataouine in Tunisia, e creare le condizioni per la nascita di una DMO, una Destination Management Organization, organizzazione senza scopo di lucro che viene costituita al fine di promuovere una destinazione specifica.

TuniSard coordinato in Sardegna dall’associazione cagliaritana Amici di Sardegna, è stato realizzato in collaborazione con l’Associazione AMTT Associazione Memoria della Terra Tunisina, con il finanziamento dalla Regione Sardegna grazie alla legge 19/96..

La delegazione che partirà sa Cagliari sarà composta da Roberto Copparoni, presidente dell’Associazione Amici di Sardegna, e dai rappresentanti degli altri enti capofila del progetto, l’Istituto professionale di Stato Sandro Pertini di Cagliari, l’Amministrazione del Comune di Senorbi e della Pro Loco di Senorbi.

Nel corso della missione si visiteranno, nei governatorati di Medenine, l’Isola di Djerba, e in quello di Tataouine, i centri di Chenini, Duiret e Ghomrassen, che sono oggetto degli interventi del progetto, al fine di visionare lo stato dei lavori e delle attività realizzate grazie all’intervento.

Durante il soggiorno la delegazione parteciperà al Festival internazionale dei Ksour di Tataouine, dove per la prima volta sarà rappresentata anche la Sardegna e la Pro Loco di Senorbi, in una importante manifestazione internazionale.

Infatti, come parte del progetto in corso, i Comuni di Ghomrassen e di Senorbì, sono impegnati in una pratica di gemellaggio internazionale, per dimostrare i legami di solidarietà e di cooperazione fra le due Comunità, che vanno ben oltre le diversità di culture, confini e distanze, in questo grande lago che si chiama “Mediterraneo”.

La visita della delegazione sarda sarà, in futuro, contraccambiata da una visita in Sardegna della delegazione della Tunisia nel quadro di una relazioni di scambi che si sta costruendo solida e ricca di prospettive.

Commenta!

diciotto − 14 =