Vargiu, Riformatori: “G7, perché non alla Fiera di Cagliari con  cinque ettari di strutture coperte e tante sale congressuali”

Per il deputato Giampaolo Vargiu:  “Il G7 alla Fiera avrebbe garanzie di sicurezza è una logistica straordinaria e anche un’occasione di ripensare al quartiere dimenticato”

redazione

A Cagliari ci sono dodici ettari di superfici congressuali nel pieno centro della città, ma all’amministrazione comunale non viene neppure in mente di proporre alla Presidenza del Consiglio di ospitarci il G7 dei trasporti che si terrà a Cagliari a giugno!” Lo denuncia il parlamentare cagliaritano Pierpaolo Vargiu in un’interrogazione urgente alla Presidenza del Consiglio e al Ministero dell’Interno in cui chiede che la Fiera sia inclusa tra le ipotesi logistiche.

Alla Fiera di Cagliari, ci sono cinque ettari di strutture coperte con innumerevoli sale congressuali e, apparentemente, ci sono anche tutte le potenziali garanzie di sicurezza, con recinti perimetrali e accessi presidiabili. Una logistica straordinaria –prosegue Vargiu- che potrebbe dare un senso futuro anche ai 29 dipendenti del Centro Servizi che sembrano destinati a seguire il triste destino di abbandono della Fiera”.

“Il G7 alla Fiera non è dunque soltanto un’occasione di ripensare al “quartiere dimenticato” –conclude il deputato dei Riformatori-  ma è anche una straordinaria opportunità per iniziare a disegnare un “progetto per Cagliari”, che è purtroppo estraneo alla dimensione di questa Giunta che pensa solo alla quotidianeità,  che possa finalmente dare alla città l’identità che ora gli manca e che è invece indispensabile per qualsiasi sviluppo in chiave economica e turistica!”

Commenta!

cinque + 1 =