Cagliari. Arrestato per furto di energia elettrica: la utilizzava per coltivare marijuana

Aveva manomesso i contatori Enel e utilizzava l’energia elettrica in una serra sistemata nel suo garage.

di Antonio Tore

Gli Agenti della Squadra Volante e del gruppo Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato Gabriele Melis, 40enne, con precedenti penali specifici per i reati di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e di furto di energia elettrica.

Nella mattinata di ieri il Centro Operativo ha inviato un equipaggio della Squadra Volante in Piazza Demuro a seguito di richiesta da parte di personale ENEL che, durante una verifica, aveva constatato una manomissione dei contatori di un palazzo.

Gli Agenti, giunti sul posto, hanno verificato, unitamente al personale ENEL, l’effettiva manomissione effettuata attraverso un foro praticato nel muro di un palazzo, nel quale passava un cavo elettrico che portava direttamente ad un garage distante circa 20 metri dall’edificio.

Nel garage gli operatori hanno accertato che all’interno, al momento, non vi era nessuno ma che, dallo stesso garage, proveniva un forte odore di stupefacenti.

Giunto in ausilio personale della Squadra Mobile ed effettuate alcune verifiche tramite il Centro Operativo, gli Agenti sono risaliti all’occupante del garage, identificato per Gabriele Melis che, poco dopo, si è presentato sul posto. Effettuato il controllo all’interno del garage, i poliziotti hanno scoperto uno stanzino adibito a serra, con lampade e ventilatori per l’areazione, 28 piantine di marijuana e, in un mobile sono stati rinvenuti 120 grammi circa di marijuana, un contenitore in plastica contenente marijuana essiccata per il peso di gr 50 circa, una busta in cellophane contenente marijuana per il peso di gr. 5, un involucro contenente numerosi pezzi di hashish per il peso di 50 grammi circa, due trita erba e fertilizzanti per la cura delle piante.

 

 

 

Commenta!

dodici − sei =