Cagliari: Colpisce il padre con un bastone per farsi consegnare denaro

Un altro  episodio si è verificato intorno all’una e trenta  di questa notte, quando gli Agenti della Squadra Volante sono intervenuti in via Sassari a seguito di una segnalazione di furto di cellulare in danno di un giovane, da parte  da due cittadini stranieri

 di Antonio Tore

Gli Agenti della Squadra Volante hanno arrestato , in due distinti operazioni , tre persone .

Il primo episodio si è verificato nella mattinata di sabato quando è giunta, sulla linea 113, una richiesta di aiuto per un’aggressione.

Un  equipaggio della Squadra Volante che ha raggiunto colui che aveva chiesto aiuto  che  ha riferito che il proprio fratello si era presentato nel luogo dove lavora il loro genitore, minacciandolo pesantemente con un manico di scopa e pretendendo del denaro.

La vittima (il padre), presente sul posto e visibilmente scosso, ha riferito agli operatori che il figlio aveva cercato di colpirlo con una scopa minacciandolo pesantemente di percosse e di incendiargli l’attività commerciale qualora non gli avesse consegnato dei soldi; solo l’intervento dell’altro fratello aveva scongiurato l’aggressione.

Il responsabile dell’aggressione, accompagnato in Questura, è stato tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia anche in ragione dei recentissimi episodi che lo stesso ha messo in opera nei confronti di tutti i familiari, per i quali è stato già segnalato all’Autorità Giudiziaria.

Trattenuto presso le camere di sicurezza, è in attesa del processo previsto per la mattinata odierna.

Il secondo episodio si è verificato intorno alle ore 01.30 di questa notte, quando gli Agenti della Squadra Volante sono intervenuti in Via Sassari a seguito di una segnalazione di furto di cellulare in danno di un giovane, perpetrato da due cittadini stranieri.

Le dettagliate descrizioni dei due responsabili hanno consentito, in pochissimi minuti, di rintracciare due individui, corrispondenti perfettamente alle descrizioni fornite, nella vicina Via Riva di Ponente.

Subito bloccati e sottoposti a controllo, nelle tasche di uno dei due soggetti è stato trovato il cellulare compendio di furto. Identificati per KAH James 19enne e TRAVALE’ Bubakar 18enne, entrambi originari del gambia.

A carico di entrambi, da un approfondito controllo della  Polizia Scientifica, sono emersi diversi altri nomi  con i quali gli stessi hanno perpetrato diversi reati contro il patrimonio.

Anche i due stranieri sono stati tratti in arresto e trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del processo previsto per oggi.

Commenta!

4 × uno =