Cagliari, vendevano la droga in casa: arrestati due fratelli

I due continuavano a vendere la droga nell’appartamento del padre che era stato arrestato. Trovata droga e banconote frutto dello spaccio

di Antonio Tore

 

I Falchi della Squadra Mobile di Cagliari sono intervenuti nella zona della Marina, bloccando un 17enne algerino (B.B.), dopo aver assistito a uno scambio di droga e denaro. Il ragazzo è stato trovato in possesso di hashish per 8,270 grammi e diverse banconote di piccolo taglio, considerate come un provento dello spaccio.

Gli agenti avevano, nel frattempo, dopo aver predisposto una attività di osservazione per riuscire ad identificare la “base” dello spaccio hanno identificato l’appartamento in cui si svolgeva il passaggio della droga dai due fratelli che vi abitavano ai consumatori.

L’appartamento era frequentata da numerosi tossicodipendenti e l’accesso ai locali era monitorato dalle tre micro telecamere collegate via wi-fi ad un tablet utilizzato dentro la casa..

Fingendosi clienti, gli agenti hanno quindi fatto irruzione nell’appartamento ed hanno arrestato due fratelli: Fabiano Alberto e Fabio Mario Zoccheddu, di 18 e 19 anni rispettivamente, con l’accusa, in concorso, di spaccio e detenzione illecita di stupefacenti.

Dalla perquisizione effettuata sono stati recuperati 815 euro, 20 panetti di hashish di complessivi 2 chili, un bilancino elettronico di precisione.

I due arrestati sono stati trasferiti al carcere di Uta.

Commenta!

venti − 2 =