Identificati i rapinatori di via Zagabria

Conferenza stampa in Questura a Cagliari. I tre rapinatori erano conosciuti alle forze dell’ordine per precedenti penali.

di Antonio Tore

Verso le 11,30 tre banditi sono entrati in attività nell’ufficio postale di via Zagabria a Cagliari.

Minacciando impiegati e clienti con fucili e pistole, si sono fatti consegnare il denaro presente nelle casse: 3.000 euro in tutto e poi sono fuggiti speronando una Golf.

Hanno poi dato fuoco alla vettura salendo su un’altra auto ma non hanno fatto molta strada: in viale Marconi i tre rapinatori sono stati fermati dalle pattuglie della Squadra volante e arrestati.  I soldi sono stati recuperati interamente.

L’allarme tempestivo dato da un passante (che ha visto gli individui incappucciati) ha permesso agli agenti delle volanti di arrivare in tempo. Hanno bloccato le strade della zona e in viale Marconi intercettato i rapinatori, bloccati e arrestati. I tre arrestati sono  Walter Camba, Paolo Todde e Aldo Vacca.

I tre hanno tutti precedenti penali: Walter Camba aveva precedenti per una rapina finita tragicamente nel 1985, nella quale rimase ucciso il titolare del Bevi Market, Giambattista Pinna e per un omicidio avvenuto a Cagliari negli anni Ottanta. Paolo Todde a sua volta era finito nei guai per manifestazioni antimilitariste mentre Aldo Vacca faceva parte della “banda Orrù” di Serramanna che aveva messo a segno colpi a Brescia.

All’operazione hanno collaborato gli investigatori della Mobile per tutti gli accertamenti e interrogatori.

Commenta!

5 × 3 =