Indicazioni della Asl Cagliari dopo il secondo caso di meningite

Dopo la morte di Giovanni Mandas, a Cagliari scatta l’allarme meningite. Ricoverato un altro 20enne di Gesico, trasferito urgentemente da Isili al Policlinico di Monserrato

di Antonio Tore

In seguito all’ultimo caso di meningite di tipo B (paziente ricoverato presso il Policlinico universitario) in un soggetto giovane (fascia d’età dai 18 ai 20 anni) nell’area dell’Ats – Assl di Cagliari, considerato l’abbassamento delle temperature di questi ultimi giorni e l’insorgenza di patologie da raffreddamento, il Servizio di igiene e sanità pubblica del Dipartimento di Prevenzione per prevenire e limitare la possibilità che si verifichino nuovi casi, ritiene necessario e urgente fornire le seguenti indicazioni:

 – effettuare profilassi antibiotica urgente per tutti i contatti (anche occasionali) relativi agli ultimi due casi;
– evitare le frequentazioni non essenziali nei locali chiusi e affollati oltre misura;
– nei locali dovrà essere favorito il ricambio naturale d’aria, almeno dieci minuti ogni ora, e verificare il corretto funzionamento degli impianti per il ricambio dell’aria;
– evitare lo scambio e l’utilizzo promiscuo di stoviglie, bottiglie, bicchieri, sigarette;
–   limitare lo stress psicofisico e la riduzione delle ore di sonno.
Aperture straordinarie: dove rivolgersi
Al Servizio di Igiene e sanità pubblica sono operativi gli ambulatori di Cagliari, in via Sonnino, ambulatorio 8 e 9B e di Senorbì, via Campioii, ambulatorio di igiene pubblica.
Oltre ai normali orari di ambulatorio, presenti sul sito Ats – Assl Cagliari, saranno effettuate le seguenti aperture straordinarie durante il fine settimana:
–          venerdì 23 marzo 2018  dalle 15.00 alle 17.00
–          sabato 24 marzo 2018 dalle 9.00 alle 11.30
La meningite meningococcica: alcune informazioni
La meningite meningococcica è una delle principali forme di meningite ed è causata da un batterio chiamato “Neisseria Meningitidis”. Colpisce soprattutto lattanti, adolescenti e giovani adulti, prevalentemente nelle stagioni invernali e primaverili, ed il contagio avviene per via aerea attraverso le goccioline di saliva infette. La malattia si manifesta con cefalea, rigidità della nuca, febbre, brividi e stato di profonda prostrazione. Possono insorgere anche delle complicazioni quali emorragie, miocarditi, polmoniti. Purtroppo questa malattia, nonostante la disponibilità di efficaci terapie antibiotiche, ha una elevata mortalità.

Sono attualmente disponibili vaccini per la prevenzione delle infezioni da meningococco di sierogruppo A, B, C, Y, W135 offerti gratuitamente a tutte le categorie a rischio, inoltre:
-la vaccinazione contro le infezioni da meningococco B viene offerta gratuitamente ai nati dal 2017, con numero di dosi diverse a seconda dell’età di somministrazione e con indicazione sino all’età adulta (in compartecipazione di spesa);
-la vaccinazione contro le infezioni da meningococco C, viene offerta gratuitamente in unica dose al 13° mese di vita, può essere somministrata a qualsiasi età ;
-la vaccinazione contro le infezioni da meningococco A, C, Y, W135 (vaccino tetravalente), viene offerto gratuitamente al 12°- 18° anno di età, a partire dal 2017; può essere somministrato a qualsiasi età (in compartecipazione di spesa).
I contatti stretti di un caso di meningite meningococcica, vengono sottoposti, dopo la chemioprofilassi, a vaccinazione gratuita con il vaccino contenente il sierogruppo che ha causato la malattia nel caso.

Sul sito della ASSL di Cagliari sono pubblicati tutti gli orari degli ambulatori di vaccinazione:
Per ulteriori informazioni, si può consultare il sito del Ministero della Salute:

Commenta!

quattro + undici =