La Giunta regionale stanzia 3 milioni di euro per il programma ERASMUS PLUS

La somma è destinata al cofinanziamento del programma comunitario e al miglioramento dei servizi per gli iscritti alle Università di Cagliari e Sassari

 

di Annalisa Pirastu

 

La Giunta ha stanziato 3 miliardi di euro per potenziare il programma Erasmus Plus che si opera della mobilità degli universitari e neolaureati, per essere sempre più internazionali e competitivi in un mondo globale.

Internazionalizzazione delle Università, crescita individuale e formativa degli studenti, competenze digitali e linguistiche rafforzate, nuove esperienze culturali e tirocini formativi. Erasmus Plus è tutto questo, e altro ancora.   Erasmus Plus gestisce la mobilità studentesca per il quale la Regione Sardegna ha oggi previsto un cofinanziamento  per migliorare le esperienze di mobilità internazionale degli studenti sardi e il miglioramento dei servizi per gli iscritti alle Università di Cagliari e Sassari, dell’Accademia delle Belle Arti di Sassari e dei Conservatori di Musica delle due città.

La Giunta, su proposta di delibera dell’assessore della Pubblica Istruzione e Cultura Giuseppe Dessena, ha stanziato 3milioni di euro per il cofinanziamento del programma comunitario Erasmus Plus, e altri 20mila euro che andranno ripartiti tra l’Accademia delle Belle Arti e i Conservatori.

Le esperienze di mobilità studentesca hanno una grande importanza su molti fronti secondo l’assessore Dessena perché offrono un’ opportunità di crescita individuale per i ragazzi dal primo al terzo ciclo di studi e  ai neolaureati. Tutti potranno acquisire nuove competenze disciplinari all’estero misurandosi con una cultura diversa e maturando, contestualmente, anche esperienze di tirocini formativi. La Regione investe nella mobilità internazionale  con l’obiettivo di alimentare il processo di internazionalizzazione delle Università isolane, per renderle sempre più competitive e al passo coi tempi.

I dati confermano un trend di crescita  continua degli studenti in mobilità all’estero, sia per motivi di studio che per tirocinio. La sola Università di Cagliari è passata da 870 studenti nell’anno 2015/2016 a 1075 nel 2016/2017. A Sassari si è passati da 865 studenti a 1042.

Commenta!

tredici − 9 =