Riaperta  al pubblico  una parte  di piazza Garibaldi – VIDEO

Questa parte della piazza dovrebbe ridare fiducia e slancio ai commercianti  che da ottobre 2016 si lamentavano per i mancati guadagni e minacciavano azioni legali contro il Comune. Il resto, ancora ingabbiato da strutture in metallo,  è un cantiere ancora aperto

 di Annalisa Pirastu

 Riaperta una parte  di piazza Garibaldi dopo  i lavori di riqualificazione. Era attesa da tempo la sistemazione di piazza Garibaldi cominciata nel 2016 e non ancora terminata. Al momento, come detto,  viene riaperta solo una  parte della piazza nella metà dove si trovano i negozi. La riapertura di questa porzione  dovrebbe ridare fiducia e slancio ai commercianti  che da ottobre 2016 si lamentavano per i mancati guadagni e minacciavano azioni legali contro il Comune.

Il resto, ancora ingabbiato da strutture di metallo,  è un cantiere aperto con operai che lavorano intorno alla betoniera e all’escavatore. Impilate da una parte le piastrelle che serviranno a pavimentare anche il resto della piazza. Si lavora intorno agli alberi che sono numerosi senza danneggiarli anzi cercando di ovviare al problema che avevano creato proprio con l’affiorare delle loro radici che svellevano il cemento.

Si utilizzerà  uno speciale composto che invece di sgretolarsi sotto la pressione delle radici che tendono ad affiorare, le distenderà permettendo loro di allungarsi in orizzontale. Tutto ciò è stato possibile tramite uno studio proprio delle radici propedeutico all’inizio dei lavori di ristrutturazione della piazza. Si possono vede all’interno del cantiere le vecchie  lampade ormai inutilizzabili che giacciono a terra, Saranno sostituite da una nuova illuminazione. Lungo tutta la piazza corre anche il muretto della scuola Riva  che al momento presenta gravi danni e tutta una serie di graffiti. La scuola stessa ha un progetto di riqualificazione in corso per la sua ristrutturazione che porterà forse anche a una diversa destinazione d’uso.

I lavori vengono eseguiti alla ditta “Moderna Costruzioni 85 società cooperativa” di Serrenti. La durata prevista era stata stimata in 180 giorni per cui la piazza avrebbe dovuto essere fruibile in tempi ragionevolmente brevi ma a parte la riapertura del tratto commerciale  i lavori appaiono ancora piuttosto lontani da essere finiti.  La piazza sarà più estesa di prima perché è stato inglobato lo spazio prima dedicato al parcheggio su un lato ed  utilizzata una parte di strada. Quando sarà terminata passerà dai precedenti 4850 mq a 6700 mq.  L’edicola storica che si trovava nella piazza è stata spostata tra la via Alghero e la via Garibaldi e non si sa se rimarrà in quel punto.

Cagliari segue il trend europeo che tende a rendere sempre più ampio il centro pedonale. Nel capoluogo  partendo da piazza Garibaldi si potrà percorrere senza traffico via Garibaldi,  via Manno per accedere infine al Corso anch’esso in parte già pedonale.

L’impegno economico per piazza Garibaldi è di 1.190.102,51. La mancanza di qualche parcheggio forse si farà sentire ma la riqualificazione di quest’area risulta un progetto dovuto. Si cercherà secondo le parole di Zedda di recuperare spazi di parcheggio in zona utilizzando le soluzioni  a spina di pesce come in via Farina. Saranno realizzati   fontane e giochi per i bambini mentre  la riapertura di questa   parte prospiciente la  zona commerciale dovrebbe accontentare  i negozianti  e  compensare per il ritardo dei lavori  permettendo agli esercizi  di riacquistare i loro clienti. Guardate il video.

Commenta!

10 + otto =