Villa San Pietro: due giorni di dibattiti, musica e sport organizzati dal sindacato metalmeccanici

Alle manifestazioni in ricordo di tre operai morti alla Saras, sarà presente anche Francesca Re David, segretaria generale della Fiom Cgil

di Antonio Tore

Ci sarà anche la segretaria generale Fiom Cgil Francesca Re David – eletta di recente al posto di Maurizio Landini – alle due giornate di dibattiti, musica e sport organizzate dal sindacato dei metalmeccanici venerdì e sabato, con la collaborazione delle amministrazioni di Villa San Pietro e Settimo San Pietro.

È la seconda edizione della Fiom in Festa che quest’anno ruota intorno ai temi del lavoro e della Costituzione, della crisi ma soprattutto delle opportunità da cogliere per rilanciare i settori produttivi: “Vogliamo parlare di come si può costruire insieme una prospettiva di nuovo sviluppo, partendo da una discussione intorno al tema del lavoro come valore fondante della Costituzione per arrivare ai ragionamenti su come attrarre investimenti e imprese che creino lavoro buono, evidenziando le criticità attuali con l’obiettivo di tracciare un percorso per superarle”.

A spiegare il senso dell’iniziativa è il segretario regionale Fiom Cgil Mariano Carboni che ha poi sottolineato il valore di uno dei momenti più significativi della due giorni, ovvero l’inaugurazione della sala musica al centro sociale di Villa San Pietro, dedicata al ricordo di Gigi Solinas, Daniele Melis e Bruno Muntoni, i tre operai della Comesa morti alla Saras otto anni fa. La saletta è stata allestita con il risarcimento ottenuto dalla Fiom, che si era costituita parte civile al processo: “Non dovranno mai essere dimenticati i tre operai che hanno perso la vita per l’assenza di adeguate misure di sicurezza” – ha detto Carboni sottolineando che “il pensiero verso di loro deve rappresentare anche un monito costante per tutti affinché cose simili non accadano più”.

Il 27 ottobre si svolgerà alle 16 al centro culturale di  Villa San Pietro, un dibattito dal titolo “I fondamenti del lavoro e l’attualità della Costituzione. Partecipano: Francesca Re David, segretaria generale Fiom nazionale, Luisa Sassu, Anpi Cagliari, Mariano Carboni, segretario regionale Fiom, Samuele Piddiu, segretario regionale Cgil, Marina Madeddu, sindaco di Villa San Pietro.

Al termine, intorno alle 17:45, ci sarà l’inaugurazione della sala musica dedicata alla memoria dei tre operai morti alla Saras, mentre dalle 19 in poi, nel parco XXVII Maggio, apericena e concerto con le band locali.

Il programma del si sposterà a  Settimo San Pietro, dove dalle 9 e 30, a Casa Dessí, la tavola rotonda tavola – coordinato dal giornalista Ottavio Olita – dal titolo “La crisi e il territorio, le condizioni di contesto per attrarre gli investimenti, il modello di sviluppo della Sardegna”. Dopo la relazione introduttiva di Mariano Carboni, segretario Fiom Cgil Sardegna interverranno: Francesca Re David, segretaria generale Fiom Cgil nazionale, Maurizio Landini, segretario nazionale Cgil Michele Carrus segretario generale Cgil sarda, Gianfranco Bottazzi, docente di sociologia dei processi economici all’università di Cagliari, Alberto Scanu, presidente Confindustria Sardegna, Silvana Manuritta, segretaria regionale Confapi, Stefano Mameli, segretario regionale Confartigianato, Gianluca Cadeddu, direttore generale Centro regionale di programmazione.

Negli stessi locali di Casa Dessì sarà allestita la mostra fotografica di Marco Mostallino “L’orgoglio e la fatica”.

Alle 17:30 esibizione sportiva di Taekwondo; alle 19 degustazione di prodotti locali e concerto di gruppi folk di Settimo San Pietro; alle 21 il concerto dei Golaseca, Almamediterranea, Erriquez della Bandabardò.

Commenta!

20 + quindici =