Comitato Faunistico Venatorio: deliberato il calendario 2017-2018

Alla presenza dell’Assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano approvato il calendario venatorio, dopo le decisioni dell’Ispra

di Antonio Tore

Si è riunito questo pomeriggio il Comitato regionale faunistico nella sede dell’Assessorato della Difesa dell’ambiente alla presenza dell’assessora Donatella Spano.

Il Comitato ha approvato il calendario venatorio proposto in occasione del precedente incontro e dopo aver sentito l’Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

Il calendario venatorio approvato per il 2017-2018 conferma, sostanzialmente, quello dell’anno precedente, cioè con la pre-apertura della caccia alla tortora selvatica e alla cornacchia grigia (senza l’uso del cane) nelle giornate del 3 e del 7 settembre.

Per tutte le altre specie, la caccia prende il via nelle giornate del 24 settembre e del 1° ottobre, sino alle ore 14, con l’eccezione del colombaccio, cacciabile solo dal 1° ottobre. Dal 5 ottobre la caccia sarà possibile nelle giornate di giovedì, domenica e festivi infrasettimanali.

Sono state deliberate, inoltre, dal Comitato, nel rispetto dei carnieri giornalieri e stagionali, due sole mezze giornate per la pernice sarda e per la lepre sarda, cacciabili il 24 settembre e il 1° ottobre.

Novità, infine, per la caccia ai tordi, che è estesa sino al 28 gennaio, a seguito della decisione presa dal Ministero dell’Ambiente, e sempre dopo avere sentito l’Ispra, di posticipare i periodi di chiusura della caccia alla specie di una decade rispetto ai limiti indicati in passato dalle direttive.

Commenta!

10 + due =