Decolla il porta a porta: assemblea pubblica a Pirri

L’assessora comunale alla Innovazione tecnologica, Comunicazione e Politiche del Decoro Urbano, Claudia Medda ha esposto le linee guida del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, illustrando le novità del servizio “porta a porta”. Affollatissima e partecipata l’assemblea dei cittadini di Pirri.

di Antonio Tore   

 

Davanti ad una assemblea di cittadini, curiosi di conoscere le novità del servizio che partirà proprio da Pirri, sono state illustrate le modalità di raccolta che inizierà nelle prossime settimane.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è di riuscire a passare dal 30% di raccolta differenziata al 70%, come richiesto dalla Regione.

L’organizzazione prevista, al momento, dal Consiglio comunale prevede la consegna ad ogni nucleo familiare di cinque contenitori in plastica, di colore grigio, ma con i coperchi di diversi colori, per identificare la tipologia del rifiuto prodotto.

A ogni nucleo sarà consegnata una tessera magnetica, che servirà per aver diritto alle prestazioni del servizio. I contenitori avranno, a loro volta, un microchip contenente i dati del nucleo familiare, che sarà “letto” dagli addetti al ritiro per determinare il consumo effettivo, in vista di una rideterminazione delle tariffe Tari da parte dell’amministrazione.

Il contenitore con il coperchio blu conterrà i materiali di plastica, etichette comprese; in quello verde dovrà essere conferito il “multimateriale”, cioè vetro, latta e lattine, eccetto i bicchieri, perché sono composti anche di altro materiale non riciclabile; i contenitori con il coperchio giallo saranno utilizzati per la raccolta di carta e cartone; il coperchio marrone indicherà che in esso dovrà essere deposto il composto organico, compresi anche gli escrementi degli animali;  infine il contenitore con coperchio grigio conterrà il secco indifferenziato.

I contenitori dovranno essere posizionati sul marciapiedi di fronte alla propria abitazione rispettando le giornate diverse per le differenti tipologie di rifiuti.

Nei condomini con oltre 10 abitazioni sono previsti contenitori più grandi che dovranno accogliere i rifiuti di ogni nucleo. A tale proposito il Comune ha previsto incontri specifici con gli Amministratori dei Condomini che dovranno avere un ruolo di coordinamento e di guida per i singoli condomini.

A supporto dell’inizio del “porta a porta”, per ovviare anche alle inevitabili difficoltà, sono state istituite tre  “isole ecologiche”, situate nei parcheggi di via Puglia, in quelli di vicini allo stadio Sant’Elia e in via Newton. Le isole potranno accogliere rifiuti particolari non ingombranti che, invece, potranno essere ritirati, gratuitamente, dal servizio comunale già esistente. Le isole potranno, inoltre, consegnare altri contenitori nel caso di smarrimento, furto o necessità di maggiore dimensione dei rifiuti.

Restano in vigore anche le norme per il conferimento di pile e medicinali scaduti negli appositi contenitori dei rivenditori.

Tutte le informazioni sono, comunque, comprese nell'”Ecobolario” che comprende l’esatto conferimento voce per voce, visibile sul sito www.cagliariportaaporta.it

Il Comune ha anche creato l’applicazione “AligApp”, scaricabile su IPhone e Smartphone.

Commenta!

quattordici − 14 =