Sciopero dei lavoratori Sky anche in Sardegna

Anche i lavoratori della sede Sky di Sestu parteciperanno allo sciopero nazionale indetto per domani contro i licenziamenti e trasferimenti di sedi.

di Antonio Tore

Parteciperanno anche i lavoratori della sede Sky di Sestu allo sciopero nazionale indetto domani dalle categorie Slc Cgil e Uilcom Uil per protestare contro licenziamenti, incentivi all’esodo, trasferimenti (per adesso dalla sede di Roma) e in particolare, in Sardegna, per l’assenza di prospettive certe sul futuro del sito di Sestu, che impiega quasi 1000 lavoratori.

“L’azienda ha rifiutato ogni soluzione mediata dal ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico  – si legge in una nota delle segreterie territoriali Slc Cgil e Uilcom Uil e Rsu – e si mostra sempre più incurante delle istanze dei lavoratori e dei loro rappresentanti al punto che presto  verrà depositata un’altra causa per mancato rispetto dell’attività sindacale nella gestione dei licenziamenti collettivi”.

Domani mattina, dalle 9 alle 10, le segreterie territoriali di Slc Cgil e Uilcom Uil si riuniranno nella sede Cgil in viale Monastir 35 per spiegare le ragioni della mobilitazione insieme a una delegazione di lavoratori della sede di Sestu.

Commenta!

diciotto − 8 =