A Sinnai una serie di spettacoli per raccogliere fondi per le zone colpite dal sisma

Il 7 gennaio al Teatro Civico si è svolta la “Serata musicale in beneficenza per Amatrice”, Il giorno seguente, nell’Aula Consiliare il concerto di beneficenza “1000 Voci per Ricominciare”

di Francesca Pisu

Anche Sinnai , nel suo piccolo, si è dimostrato campione di solidarietà per i territori sconvolti dal sisma.
Dopo il grande successo dell’iniziativa “Un’amatriciana per Amatrice” dello scorso settembre, Sinnai ci ha riprovato con una serie di spettacoli tutti incentrati sulla raccolta fondi per le zone colpite dal sisma.
Il 7 gennaio presso il Teatro Civico del paese si è svolta la “Serata musicale in beneficenza per Amatrice”, con i gruppi Old Memories, New Anime e il duo Veronica Pisano e Maurizio Gastaldi, con il patrocinio del Comune e dalla Pro Loco locale.
Il giorno seguente, domenica 8 Gennaio, presso l’Aula Consiliare del Comune in molti hanno assistito al concerto di beneficenza “1000 Voci per Ricominciare”, che ha visto la partecipazione del Coro S’Arrodia diretto da Maurizio Boassa, del Coro Amistade diretto da Emilio Valentini e della Corale Santa Cecilia diretto da Elia Demuro.
Le offerte raccolte durante i concerti saranno devolute a favore della ricostruzione del Teatro di Amatrice.
“1000 VOCI per ricominciare” è il progetto nato dall’iniziativa di alcuni coristi uniti dal desiderio di aiutare con il canto le popolazioni terremotate del centro Italia, come già fecero per l’Abruzzo e l’Emilia, creando un evento nazionale dove, nello stesso giorno ed alla stessa ora tutti i Cori italiani aderenti cantano insieme nei propri territori, condividendo un cartellone unico.
L’obbiettivo primario di questa iniziativa è di far sì che ogni singolo euro raccolto durante i concerti vada realmente ai territori interessati senza comportare oneri per i Cori stessi e con il massimo della trasparenza possibile. Per garantirla totalmente è stata chiesta la collaborazione dell’Istituto Bancario “RIVABANCA BCC” che ha permesso l’apertura di un conto corrente dedicato, a zero spese, intestato a “1000vocixricominciare”. Finora hanno partecipato all’iniziativa 165 cori, di cui ben 13 solo in Sardegna, e si auspica che il numero possa ancora crescere.
L’intero Paese piange per il terremoto che sta mettendo a dura prova gran parte d’Italia; prima la distruzione, poi il maltempo e ora la moria degli animali e la devastazione dei campi.
I diversi episodi sismici hanno coinvolto e sconvolto tutta la Nazione, da nord a sud, e quelle terribili immagini hanno commosso ed emozionato tutto il Mondo: ne hanno parlato i giornali europei, americani e australiani, dimostrando la loro vicinanza all’Italia, in un momento veramente difficile.
Da Sinnai, ormai paese della solidarietà, diversi volontari sono partiti subito dopo il disastro per prestare soccorso nelle zone più devastate, come la squadra di Sarda Ambiente Sinnai, che ha svolto diversi compiti per aiutare la popolazione di Muccia, un bellissimo borgo medievale in provincia di Macerata, che ormai non esiste più.
Dopo la disperazione però arriva sempre la ripresa, soprattutto in un Paese come il nostro, che più volte ha dovuto affrontare disastri di questa portata; da tutta l’Italia arrivano generose offerte per rimettere in piedi i borghi più belli del mondo, per dare un pasto e un tetto a chi non li ha più, per evitare che le piccole e grandi imprese falliscano, per permettere ai bambini di continuare ad avere un’istruzione.
La comunità di Sinnai insomma, ancora una volta, si è dimostrata attenta e generosa e, come il resto d’Italia, si stringe attorno a tutte quelle popolazioni devastate dalla furia della natura, a tutte quelle persone che hanno perso tutto tranne la propria vita e la propria identità, ma che, ci auguriamo, riusciranno a risollevarsi e a ricostruire tutto quello che il sisma ha portato via, anche grazie alla solidarietà di tutto il Paese.

Commenta!

16 + 3 =