Volontari delle Acli in giro per distribuire abiti pesanti

A Cagliari e nei comuni dell’Hinterland con il progetto “ABITIamo il riciclo”, per combattere il grande freddo, un pulmino percorrerà le vie del centro, sostando nei punti sensibili a partire da oggi 17 gennaio

redazione

“ABITIamo il riciclo” è un progetto nato nel 2015, promosso dalle Acli provinciali di Cagliari. Il progetto unisce la passione per la sartoria con la solidarietà e la salvaguardia dell’ambiente attraverso il recupero originale e creativo di abiti e accessori usati. A partire dalla loro raccolta, gli abiti usati prendono due vie: dopo esser stati accuratamente lavati, i capi vengono riparati e resi disponibili a chi ne ha bisogno oppure, laddove non fosse più possibile la loro riparazione, essi vengono riciclati come tessuti per nuove creazioni sartoriali. Dal 2015 ad oggi, il progetto ha coinvolto gradualmente i diversi circoli Acli della provincia di Cagliari, e quattro giovani beneficiari di progetti del Servizio Civile.
Con “ABITIamo il riciclo” la promozione del recupero di abiti danneggiati e del riuso creativo dei tessuti avviene anche attraverso i corsi di cucito organizzati in diversi circoli della provincia di Cagliari. Tutte le attività si svolgono nel laboratorio “ABITIamo il riciclo” a Decimonannu (CA) in Via Aldo Moro. La raccolta degli abiti viene fatta però in tutti i circoli Acli della provincia e riguarda:
• abbigliamento usato in genere anche se non in perfette condizioni
• scarpe usate in buone condizioni
• accessori e borse usate in buone condizioni
• lenzuola e coperte in buone condizioni
• giocattoli
• libri
• occhiali
Con questa iniziativa, le Acli provinciali di Cagliari si impegnano accanto alle altre associazioni che sono scese in campo in questi giorni di freddo eccezionale, per offrire un aiuto immediato a tutti coloro che sono in situazione di disagio.
Per tutte le informazioni è possibile contattare la responsabile del progetto Lorena Cossu all’indirizzo email abitiamoilriciclo@gmail.com, visitare la pagina Facebook dedicata oppure telefonare al numero 070 43039.

Commenta!

uno × 4 =